Legale famiglia Esposito: “Ricostruzione del Racis contraddittoria e azzardata”

“E’ più logica e verosimile una ricostruzione che vede il De Santis sano e integro mirare perfettamente per sparare”

di finconsadmin

”La ricostruzione paventata dal Racis è contraddittoria, azzardata e priva di alcun presupposto probatorio che non trova riscontro in alcuna testimonianza e in nessun video della reale scena del delitto”. Lo dichiara l’avvocato Angelo Pisani, legale della famiglia di Ciro Esposito, il ragazzo ucciso lo scorso maggio nelle ore precedenti alla finale di Coppa Italia. ”Un’ipotesi che sarà rettificata e contestata nelle sedi competenti. In realtà è più logica e verosimile una ricostruzione che vede il De Santis sano e integro mirare perfettamente per sparare con i guanti trovati macchiati e che soltanto dopo possa aver perso la pistola a seguito della colluttazione a tutela degli aggrediti e dei feriti”

 

“Così come appare un tentativo di arrampicarsi sugli specchi, quello avanzato dai legali di De Santis, di considerare per il proprio cliente la legittima difesa – prosegue l’avvocato Pisani – È evidentemente assurda tale ipotesi poiché la legittima difesa non potrebbe mai prefigurarsi se ad un’aggressione a mani nude si risponde con un colpo di pistola. La famiglia di Ciro chiede ancora giustizia e dovrà ottenerla sia nel processo sia nell’individuazione dei responsabili che quella sera del 3 maggio non assicurarono l’ordine pubblico”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy