La Bundesliga riparte, ecco come cambia il calcio post Covid-19

La Bundesliga riparte, ecco come cambia il calcio post Covid-19

Mascherine per chi sta in panchina, distanziamento e cinque sostituzioni per l’allenatore. Ai giocatori, invece, chiesto di non abbracciarsi dopo i gol

di Redazione, @forzaroma

In Germania è tornato il calcio, molto diverso da come lo ricordavano tifosi e protagonisti in campo, ma è comunque un passo avanti. La Bundesliga è il primo, tra i cinque campionati top, a ripartire, mentre la Serie A guarda con attenzione ma è ancora distante dalla ripresa totale delle attività. In forte dubbio sono anche gli allenamenti di gruppo programmati per lunedì. I club vogliono degli allentamenti sulle restrizioni imposte dal Governo che solamente tra dieci giorni, dopo aver capito l’andamento della curva dei contagi, si esprimerà sulla ripartenza del campionato.

Distanziamento, cinque cambi e niente abbracci ai gol: come cambia la Bunsegliga

Intanto la Germania fa scuola e la Bundesliga pone l’accento sui tanti cambiamenti che dovranno apportare anche gli altri campionati qualora riprendessero. Gli stadi sono vuoti e vengono sanificati poco prima dell’arrivo delle squadre. Anche i giocatori (come è successo per il Dortmund oggi) arrivano su più pullman e non tutti insieme, un modo per mantenere il distanziamento sociale. L’accesso al campo per il riscaldamento poi è limitato a un numero ristretto di persone: pochi addetti ai lavori, calciatori e parte dello staff del tecnico. Prima del triplice fischio, invece, non c’è più l’ingresso sul terreno di gioco in fila indiana: zero contatti fino al triplice fischio (spariscono quindi inni, strette di mano e foto ufficiali). Una volta cominciata la partita non sarà possibile abbracciarsi dopo i gol, mentre l’allenatore dispone di 5 cambi che può effettuare in tre slot. In panchina possono andare solo il tecnico e il suo staff, mentre i calciatori occuperanno la tribuna immediatamente sopra, lasciando due seggiolini vuoti tra ogni elemento. Chi non gioca ha l’obbligo di indossare la mascherina. Le interviste post partita sono concesse solo ai broadcaster, mentre le conferenze stampa si svolgono online.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy