Juve, Allegri: “Siamo ancora un cantiere”

“Dobbiamo avere pazienza di ricostruire. Vedendo il risultato sembra che abbiamo giocato una brutta partita, ma non è così”

di Redazione, @forzaroma

«La rosa è all’altezza di fare un campionato di prim’ordine, è normale che quando hai tanti giocatori nuovi ci voglia un attimo per affinare i meccanismi – ha aggiunto Allegri -. Perchè Coman e non Dybala? Ha fatto una buona partita, gli manca un pò la fase realizzativa. Fisicamente stavamo bene, dobbiamo migliorare nella consapevolezza nei nostri mezzi».

Alla Juve sembra mancare molto un sostituto di Pirlo. «Continuare a Parlare di Andrea, Tevez e Vidal non ha senso – ha risposto Allegri -. Nel mondo ci sono pochi giocatori come Andrea e chi ce li ha se li tiene. Dobbiamo crescere e magari spostare il gioco da un’altra parte. Siamo forti, possiamo far gol senza doverci per forza disunire. Pereyra potrebbe essere soluzione sulla trequarti, ma il problema è che in un anno ci sono oltre 50 partite e non può giocare un giocatore solo».

Della partita «mi è piaciuto che abbiamo cercato di vincerla per 70 minuti – ha aggiunto a Skysport – poi ci siamo un pò disuniti e su un contropiede abbiamo preso gol alla loro prima occasione. Dobbiamo avere pazienza di ricostruire, siamo ancora un cantiere. Vedendo il risultato sembra che abbiamo giocato una brutta partita, ma non è così»

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy