Euro 2012, De Rossi: “Contro la Germania possiamo fare la storia. Con Klose non sarà derby, la partita vale di più”

di Redazione, @forzaroma

Ecco le parole di Daniele De Rossi nella conferenza stampa pre Italia-Germania valida per la semifinale di Euro 2012:

Tu potresti beneficiare del fatto che tutti sono preoccupati da Pirlo?
E’ normale che quando in una squadra c’è un giocatore come Pirlo geniale ed estroso ne beneficiamo tutti se non viene disinnescato, credo che l’Italia sia anche altro, con giocatori che possono fare male alla Germania ricordando che lui sta dando continuità a questo genio.

Il modo per evitare che vi vengano addosso sarà il palleggio?
L’unica cosa che puoi fare è palleggiare ed uscire da questo pressing in particolare loro che sanno come pressare ed uscire.

Giocherai nonostante le tue condizioni fisiche? Vedi delle similitudini con Italia-Germania del 2006?
Queste partite nessuno le vuole saltare soprattutto se è un Italia-Germania che vale la finale dell’Europeo. Non si può giocare in 23 e spero di stare bene e mi dispiacerebbe saltarla per un problema fisico. Nel 2006 contro la Germania abbiamo vissuto una serata epica. Giocavamo in casa loro e tutto faceva pensare a un loro trionfo. Vedo delle similutidini: loro sono dati per favoriti ed in parte e’ vero, ma non vedo un’Italia che parte battuta. E anche domani puo’ diventare una serata storica”

Tu sei un guerriero però…
Si tratta di essere professionali, lo vedi quando ci sta da giocare Roma-Triestina di Coppa Itali anche li mi dispiace mancare. Oggi per me sarebbe un test importante e farò di tutto per essere a disposizione.

Ti senti addosso questa Nazionale?
Si mi sento a mio agio, valuto la situazione nella quale mi trovo sempre con il divertimento che si prova a giocare, l’ho detto anche con la Roma. L’Italia è organizzata e ci sono anche i risultati, con giocatori fortissimi. E’ un privilegio essere un giocatore importante di una squadra del genere.

Può influenzare le differenza di approccio con squadre più blasonate rispetto a quelle meno blasonate?
Non si può descrivere una partita del genere e il fatto che ci sia un approccio diverso nell’affrontare squadra meno blasonate rispetto a quelle più blasonate è gravissimo, ma questo domani non accadrà.

Quando il mister parla dei sacrifici di Balotelli e anche Mancini ha provato a parlarci, ma qual è il vostro atteggiamento in quanto squadra?
Lo trattiamo come uno della squadra. L’allenatore poi deve avere la gestione, noi lo trattiamo come un compagno e nemmeno facciamo questo grande sforzo, è un ragazzo come tutti gli altri.

Se gioca Klose sentirai un pizzico di rivalità stracittadina visto che è un giocatore della Lazio?
Non sarà un derby particolare se giocherà Klose. Sarà la partita più importante che ho giocato quest’anno e di quelle del prossimo anno dato che mi aspetta un’annata senza coppe europee, per me questi appuntamenti sono molto importanti

Contro la Germania c’è anche una squadra fisica e tecnica come fare a dominare a centrocampo dato che non ci sono bestie a centrocampo?
Ormai questa è una squadra nata per giocare in una certa maniera dobbiamo giocare come abbiamo fatto in altre occasioni. Non avremo un predominio come nelle altre occasioni, sarà però una bella sfida, ancora più aperta e non possiamo cambiare il nostro modo di giocare.

[FINE]

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy