Collina: “In italia sistema arbitrale serio e che funziona bene”

Il designatore UEFA dice “Dire se ci sono i migliori o meno non ha senso”

di Redazione, @forzaroma

Pierluigi Collina, designatore UEFA, ha parlato ai microfoni di SkySport: “Siamo sempre molto attenti al futuro del calcio, ma il futuro è qualcosa di importante non solo per noi ma anche per chi verrà dopo di noi. Dobbiamo lavorare per migliorare il calcio del domani. Gli arbitri? Non si può far altro che lavorare e prestare massima attenzione ai temi più importanti e necessari. Bisogna coinvolgere le persone con idee nuove: attraverso il lavoro si possono raggiungere risultati. Gli arbitri e la comunicazione? Se le persone a cui è diretta tale comunicazione è interessata ad ascoltare si può fare. Purtroppo non è sempre così. Tutte le parti devono fare ancora molto per un mondo ancora un po’ chiuso. Farsi conoscere e spiegare il nostro mondo è il modo migliore per farsi apprezzare. Lo scandalo FIFA? E’ successo qualcosa di molto importante. Non sono io quello che deve commentare. Io ho un ruolo alla UEFA per cui su certi temi non tocca a me esprimermi. In quale arbitro mi rivedo oggi? Dopo aver smesso ho cercato di non ricercare qualcuno che potesse assomigliare a me. E’ la cosa peggiore che si possa fare. Bisogna valutare le caratteristiche importanti e positive di ognuno. In Italia ci sono numeri importanti, con arbitri d’elites che arbitrano già in Europa. Qualcuno di nuovo poi arriverà. Gli italiani i migliori arbitri? In italia c’è un sistema che lavora in maniera seria ed accurata. Dire se ci sono i migliori o meno non ha senso. L’importante è lavorare perché solo così si ottengono i risultati”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy