Collina boccia il Var a chiamata: “Impensabile, il calcio non è il basket”

L’ex arbitro e presidente della Commissione Arbitri della FIFA: “Nel nostro sport c’è una maggiore interpretazione da parte dei direttori di gara”

di Redazione, @forzaroma

Non si può pensare di dare la possibilità agli allenatori di calcio di chiamare la Var, come invece succede in altri sport come la pallavolo o il basket”. Parola di Pierluigi Collina, ex arbitro e attuale presidente della Commissione Arbitri della FIFA. “A differenza della pallavolo e del basket, dove la grande maggioranza delle infrazioni è oggettiva – ha spiegato nel corso della giornata conclusiva del Festival dello Sport di Trento e organizzato da “La Gazzetta dello Sport” – nel calcio c’è una maggiore interpretazione da parte dell’arbitro. Nel momento in cui un pool di arbitri analizza le immagini a disposizione, potrà avere una visione più puntuale e recisa di quel che è successo in campo, rispetto a quello che un allenatore può vedere dalla sua visuale”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy