Brescia, “no” alla ripresa: “Rispetto della triste realtà della città”

La società di Cellino: “Nel caso in cui si ritorni in campo c’è l’ipotesi di uno sconto per chi volesse rinnovare l’abbonamento per la prossima stagione” 

di Redazione, @forzaroma

La posizione del Brescia nei confronti della ripresa del campionato è sempre stata negativa. Attraverso un comunicato stampa, la società di Cellino ha comunque voluto ribadire il suo pensiero in seguito alla dura situazione patita dalla città a cusa del coronavirus. Nonostante tutto il club ha comunque ipotizzato uno sconto per chi volesse rinnovare l’abbonamento: “Nel caso in cui venisse stabilita la ripresa del campionato, cosa che il club vorrebbe evitare nel rispetto della triste realtà bresciana, un’ipotesi al vaglio è quella di applicare uno sconto del 25% rispetto al costo base della stagione ‘in corso’ per chi volesse rinnovare l’abbonamento per la prossima stagione. Trattasi di un’ipotesi ma, considerato che in ogni caso il 22% di Iva andrebbe pagato, tale percentuale del 25% di sconto sul rinnovo viene ritenuta uno sforzo importante da parte della società che, come tutte le realtà imprenditoriali del territorio, si trova a dover affrontare un periodo estremamente delicato. A riguardo e per completezza di informazione, è importante ricordare che lo scorso anno la società Brescia Calcio si è fatta anche carico del 100% dei costi per la ristrutturazione e l’adeguamento degli impianti, senza usufruire, caso più unico che raro nel panorama sportivo italiano, di alcun finanziamento ne contributo statale”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy