Totti Vs Baldini: la battaglia per la Roma del futuro

Totti Vs Baldini: la battaglia per la Roma del futuro

Gattuso e Massara contro Campos e Jardim. Strategie e piani per la rivoluzione Capitale

di Gianluca Viscogliosi

Rivoluzione romana

Una Roma la bivio. E non siamo neanche alla fine del campionato. La situazione è quella da ultimo giorno di scuola. Zaini svuotati, voglia al lumicino e menti già proiettate all’estate, serena per tutti, burrascosa per i tifosi giallorossi. A prescindere da qualsiasi discorso europeo infatti spireranno forti i venti di rivoluzione tra le stanze di Trigoria. Una rivoluzione che verrà portata avanti, con grande probabilità, su due direttrici principali. La prima è quella segnata dal Capitano, Francesco Totti, che ha lanciato la sua candidatura ancor prima della scoppola casalinga di domenica. “Se dovessi avere un ruolo diverso cambierò qualcosa“. Parole che hanno fatto più rumore dei quattro gol del Napoli e che sanno di presa di posizione importante per il futuro. L’obbiettivo numero uno sarà trovare la formula per far diminuire l’area di influenza di Franco Baldini e indebolire quel legame apparso in più occasioni bello saldo tra il dirigente e il Presidente Pallotta. La seconda direttrice rivoluzionaria farebbe capo proprio a Baldini e ne rafforzerebbe il potere decisionale e gestionale nella Roma del futuro. Totti proverà quindi un colpo di mano, o di gladio, per spezzare il filo tra Boston e Londra e per lanciare l’idea della sua Roma.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy