Taddei: “Io, Andreazzoli e quella finta che non avevo il coraggio di fare”

di Redazione, @forzaroma

Conosco?Andreazzoli?da 8 anni, siamo arrivati a Roma insieme. Ha un ottimo dialogo con i giocatori e sono convinto che far? sentire tutti importanti, sia chi giocher? sia chi andr? in panchina”.Cos??Rodrigo Taddei?descrive il suo nuovo tecnico ai microfoni di?Sky Sport?in un anticipazione dell’intervista che verr? trasmessa nel pomeriggio.

 

Soddisfatto della tua stagione attuale?
“Non ho niente da rimpiangere, il mister ha fatto la scelta a seconda di come stavano i giocatori. Ho visto Piris che stava facendo bene e mi allenavo aspettando la mia opportunit?”.

 

Cosa ? mancato?
“Non molto, ma quando non ci sono i risultati nel calcio ? penalizzato. Ci abbiamo messo del nostro, possiamo e dobbiamo fare molto meglio per fare bene”.

 

Ti piacerebbe tornare al 4-2-3-1?
“Bel modulo, abbiamo espresso bel gioco. Ma abbiamo giocatori diversi con ruoli diversi, sta al mister decidere, noi daremo il massimo”.

 

Zeman??
“Io avevo cominciato a giocare, poi ho avuto un infortunio e non ho pi? trovato posto. Se c?? una cosa che ? mancata quella sono i risultati”.

 

Il terzo posto??
“Adesso diventano per noi tutti esami, a partire dalla Samp. Dobbiamo ritrovarci e tornare a vincere”.

 

La mia finta??
“La dedicai proprio ad Aurelio Andreazzoli perch? me la faceva provare in allenamento e poi mi rimproverava perch? non avevo coraggio di farla in partita?.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy