Stampa inglese: “City, stai attento a Totti! Le sue giocate sono eterne”

“L’assist per il secondo gol di Gervinho, nella partita contro il Cska, è stato strabiliante per precisione e visione di gioco”, scrive The Guardian

di finconsadmin

“Il Manchester City dovrà avere un occhio di riguardo per Francesco Totti”; la stampa inglese, alla vigilia della partita di Champions League tra i Citizens e la Roma, lancia un avvertimento al tecnico Pellegrini in vista del match dell’Etihad Stadium. Il Capitano giallorosso, che sabato scorso ha festeggiato 38 anni allo Stadio Olimpico, si prepara per la seconda giornata del girone E di Champions League e anche i media inglesi capiscono l’importanza e la statura del numero 10 di Garcia. Il quotidiano inglese The Guardian dedica infatti un articolo al simbolo di Roma e alle sue qualità che non svaniscono con il tempo. Un campione eterno.  “A tre anni e mezzo dalla sua ultima apparizione – continua il tabloid d’Oltremanica – ci si cominciava a chiedere se Totti sarebbe più tornato a giocare la Champions. Nessuno ha mai avuto dubbi che lui appartenesse a questo palcoscenico. Nella partita contro il Cska, Totti è stato eccellente come perno d’attacco e il suo assist per il secondo gol di Gervinho è stato strabiliante per precisione e visione di gioco”. Un elogio del Capitano della Roma che si appresta a tornare in Inghilterra per sfatare un tabù statistico: nelle precedenti nove partite europee giocate dai giallorossi Oltremanica, Totti infatti non ha mai segnato né vinto contro un club inglese. Un tabù che potrebbe essere sfatato proprio domani sera all’Etihad Stadium in una gara già decisiva per le sorti del girone, visto che i Citizens hanno perso la prima contro il Bayern Monaco. Un’altra prova dell’importanza di Totti a livello internazionale viene dal profilo Twitter della Champions League, che ha re-twittato in settimana l’iniziativa della Roma con l’hashtag #AuguriCapitano e le dichiarazioni del tecnico giallorosso Garcia nella conferenza stampa di vigilia del match contro il Verona (“Non gli diciamo l’età che ha. Lui pensa di averne 28 e va bene così. E’ un giocatore fondamentale, enorme. Sul piano fisico è una forza della natura, ha una struttura migliore degli altri”). Attestati di stima, come quello della FIFA per il suo compleanno, che confermano dunque la riconoscibilità di Totti in tutto il mondo. Un fenomeno senza tempo, tanto che The Guardian a tal proposito scrive: “E’ rimasto così a lungo nella Roma che ora gioca regolarmente al fianco di compagni di squadra che sono nati dopo la partita del suo debutto in Serie A (28 marzo 1993 contro il Brescia ndr)”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy