Stadio Roma, Stefàno (M5S): “Se gli atti non sono viziati abbiamo il dovere di andare avanti”

Stadio Roma, Stefàno (M5S): “Se gli atti non sono viziati abbiamo il dovere di andare avanti”

Il vicepresidente vicario dell’Assemblea capitolina: “I tempi di votazione sono quelli già definiti. E’ in corso un approfondimento giuridico, ma se sarà tutto regolare come anticipato dai pm, portare a termine la procedura sarà un atto dovuto”

di Redazione, @forzaroma

Il terremoto De Vito, arrestato lo scorso 20 marzo, e l’addio dell’Assessore allo Sport Frongia (che verrà a breve reintegrato in Giunta), hanno scosso il Campidoglio nelle ultime settimane. Il vicepresidente vicario dell’Assemblea capitolina Enrico Stefàno, è tornato a parlare oggi ai microfoni di Radio Radio, a margine della presentazione degli World Sport Games 2023, facendo il punto sulla situazione del dossier “Stadio della Roma”.

Come ha visto il gruppo dei 5 stelle in questi giorni?
Siamo tutti colpiti da quello che è successo, ma siamo più coesi che mai. Abbiamo ancora tanto da fare in questa città.

Sullo stadio.
I tempi di approvazione sono quelli già definiti precedentemente. Come anticipato dalla sindaca, ci sarà un approfondimento giuridico sugli atti. Se, come hanno detto i pm, la procedura non risulterà viziata, avremo il dovere di andare avanti. È un atto dovuto, qui in assemblea abbiamo già votato una delibera.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy