Roma, meno sette al raduno e De Rossi riflette sul futuro. Ziyech il prossimo colpo

Monchi è intenzionato a portare il fantasista marocchino nella Capitale, ma da Trigoria frenano su un suo possibile arrivo già nella giornata di domani

di Dario Marchetti, @@dariomarchetti7

Domenica otto luglio scatta ufficialmente la stagione. Raduno e ritiro fissati a Trigoria e con solo tre assenti a causa del Mondiale di Russia: Fazio, Kolarov e Alisson. Nuovo anno, però, che inizierà con due dubbi. Il primo legato a Daniele De Rossi. Da contratto il suo legame con la Roma finisce il 30 giugno del 2019. Dunque potrebbe essere l’ultima corsa del capitano giallorosso con i colori di una vita. In questi giorni il centrocampista di Ostia sta riflettendo sul suo futuro e, parlando con Monchi, non ha escluso anche la possibilità di rinnovare il contratto con l’obiettivo finale di disputare l’Europeo itinerante del 2020. Tanto che a Mancini, nel caso in cui le sue condizioni fisiche fossero ottimali, avrebbe dato ampia disponibilità per un eventuale ritorno in Nazionale. Il secondo dubbio è quello legato ad Alessandro Florenzi. Stessa scadenza di contratto di De Rossi, ma parti ancora distanti dal trovare un accordo. Intanto tra sette giorni si ritroveranno sicuramente insieme al centro sportivo Fulvio Bernardini per iniziare a preparare la nuova stagione. Prima amichevole, ancora da ufficializzare, contro il Latina il 14 luglio e secondo test il 20 al Benito Stirpe con l’Avellino. Poi la partenza per gli States, dove ad attendere il club giallorosso ci sarà il presidente, James Pallotta.

MERCATO – Chi probabilmente vorrebbe raggiungere la Roma nella tournée americana è Ziyech. Dal Marocco fanno sapere come già domani potrebbe essere il giorno chiave per il sì dell’Ajax alla cessione definitiva. Da Trigoria, però, frenano sulla possibilità di chiudere nelle prossime ore la trattativa. Monchi vuole comunque assicurarsi le prestazioni dell’ex Twente, ma parallelamente lavora anche ad altri colpi in entrata come Vrsaljko dell’Atletico Madrid e poi su un colpo ancora top secret, ma che prime indiscrezioni individuano in Dries Mertens del Napoli. Il ds spagnolo è attento anche alle uscite. C’è una rosa da sfoltire e soprattutto il centrocampo sembra un reparto particolarmente affollato. Gerson è il primo della lista ad essere considerato cedibile a anche Strootman, di fronte a una buona offerta, potrebbe lasciare la Capitale. Capitolo a parte per Alisson. Il Liverpool sembra aver abbandonato definitivamente la pista che porta al brasiliano e la corsa per accaparrarsi il portiere giallorosso sembrerebbe essere rimasta a due tra Chelsea e Real Madrid. Il calciatore, come preferenza, avrebbe indicato il club spagnolo, ma per il momento Florentino Perez non sembra intenzionato a superare i 40 milioni. Lo stesso presidente che invece starebbe spingendo Marcos Llorente verso la Capitale per poter prendere Golovin dal CSKA Mosca

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy