Roma-Lazio, Turone: “Le squadre stanno bene e in un derby non esistono favoriti”

Una partita mai banale e dove tutto può succedere è la cifra del derby romano, a raccontare cosa si aspetta dalla stracittadina è un grande ex giallorosso

di Redazione, @forzaroma

Il derby è una partita speciale e quanto sia caldo quando a confrontarsi sono le due squadre della capitale lo può capire solo chi lo ha vissuto, a maggior ragione se da protagonista. A parlarne ai microfoni di Tuttomercatoweb è stato un ex dei colori giallorossi del calibro di Maurizio Turone che ha fatto un’analisi a tutto tondo di cosa ci aspetta in questo match mai scontato. Ecco le sue parole:

Chi arriva meglio a questa sfida?

Entrambe ci arrivano benissimo. Hanno vinto le rispettive gare di Coppa, quindi mentalmente entrambe le squadre saranno al top e quindi lo spettacolo sarà migliore“.

La Roma rischia di accusare un po’ di stanchezza?

Assolutamente no, la Roma non parte svantaggiata da questo punto di vista. Questo perché il derby regala emozioni e motivazioni uniche, quindi la stanchezza sarà un fattore del tutto secondario“.

Cosa pensa di un possibile 11 tutto straniero per i giallorossi?

Non mi piace, ma questo è il calcio moderno. In questo discorso però peseranno le probabili assenze dei ‘romani’, penso a Totti, De Rossi e Florenzi, che in certe sfide portano qualcosa in più alla squadra. Sarà un bel problema per Rudi Garcia“.

Ci sarà però un Dzeko tornato al gol.

Sarà un’importante arma in più a disposizione di Garcia. Dzeko è forte in tutti i sensi, è un attaccante completo e un grande campione“.

Ci sono favoriti?

No, nei derby non esistono favoriti. E’ la classica gara da tripla, quindi mi limito al più classico dei ‘vinca il migliore’“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy