Roma, abbonamenti a rate

di finconsadmin

(catenaccio.es – N.Saltarelli) Un amore che non conosce la crisi. E? quello dei tifosi della?Roma?verso la propria squadra di calcio. Nonostante le difficolt? economiche di questo periodo in tanti stanno rispondendo all?appello della societ? e hanno gi? rinnovato, con largo anticipo e a scatola chiusa, l?abbonamento per la prossima stagione.

 

 

La societ? ha deciso infatti di far partire la?campagna abbonamenti 2013/2014?gi? il?10 aprile.?La Roma ? quinta in classifica, non ? mai stata in lotta per il titolo, ha cambiato tre allenatori in due anni. Tra la Roma e la Juventus prima in classifica ci sono 25 punti. In attesa della finale di?Coppa Italia?contro la Lazio, attesissima nella Capitale, l?unica soddisfazione di questa annata per i tifosi giallorossi ? stata il record di gol di Capitan Totti. Le difficolt? del presente per? non frenano una passione di un popolo, quello romanista, legato visceralmente alla sua squadra.

 

 

?La Roma non si discute, si ama?. Per questo?l?abbonamento ? un atto di fede, un gesto rituale che prescinde dai risultati e dalla campagna acquisti. In tanti hanno gi? detto s?, in molti stanno usufruendo della possibilit? di fare l?abbonamento a rate. Persone in fila negli A.S. Roma store per avere l?abbonamento di curva, il settore pi? popolare dello stadio, con il finanziamento. L?opportunit? c?? per tutti i settori e quindi nei prossimi giorni vedremo altre persone fare la coda per pagare tanto al mese un posto in Tribuna Tevere o nella lussuosa Monte Mario.

 

 

In fila nonostante la crisi insomma e non solo nella Capitale. La Roma, infatti, non ? l?unica societ? che permette di?rateizzare. E? arrivato per primo il Napoli nel 2007, poi nel 2010 ? toccato alla Sampdoria. In serie B la scorsa estate hanno avuto questa possibilit? i tifosi del Varese. La crisi c??, il calcio moderno ? sempre pi? televisivo, ma una partita vissuta e vista allo stadio resta un?emozione irrinunciabile.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy