Repice: “Conosco Allegri e so che a lui piace la Roma. Ci sono stati dei contatti”

Così il giornalista: “Adesso la proprietà si deve far sentire dopo un lungo silenzio”

di Redazione, @forzaroma

Francesco Repice, giornalista della Rai, è intervenuto ai microfoni di Centro Suono Sport, all’interno della trasmissione Crossover, per parlare del presente e del futuro della Roma. Queste le sue dichiarazioni:

Un suo giudizio complessivo sulla stagione della Roma?
Sta succedendo quello che ci aspettavamo, da tifosi speriamo sempre possa essere qualcosa di più. A un certo punto nel girone d’andata c’erano state prospettive luminose ma la realtà della vicenda è un’altra e dobbiamo accettarla. Spero che questo nuovo assetto societario porti una rivoluzione a quello che stanno subendo i tifosi romanisti che ormai sono abituati agli insuccessi.

Che cosa pensa della nuova proprietà?
La proprietà si deve far sentire dopo un lungo silenzio, ho apprezzato che abbiano agito nell’ombra senza promettere cose che non potevano essere mantenute, però visto che c’è stato un cambio di atteggiamento e in questo calciomercato sono arrivati due nuovi giocatori credo anche che sia arrivato il momento di farsi sentire dalle persone che amano questi colori. La società ha acquisito credibilità ma il popolo giallorosso ha bisogno di sentire la voce di chi conduce questa squadra.

Quale sarebbe la “strada maestra” già tracciata per questa squadra?
Credo che Fonseca sia un bravissimo allenatore, una persona molto seria e un grande lavoratore, ma la mia impressione è che questo club abbia bisogno di altro. Mi riferisco a Massimiliano Allegri. Credo molto al ricorso storico di Sensi che chiamò Capello. Negli ultimi dieci anni sono arrivati i giocatori importanti e se la squadra fosse stata guidata da un tecnico che sia dentro che fuori dal campo avesse salvaguardato il suo spogliatoio le cose sarebbero andate diversamente.

Lei crede che mister Allegri sia un’ipotesi percorribile?
Perché no? A certe smentite credo e non credo. Ho la fortuna di conoscere Massimiliano, so che a lui la Roma piace e che i contatti ci sono stati, quindi non vedo perché Allegri non dovrebbe essere un obiettivo della Roma, è un grande club.

Si aspetta una capacità di investire intorno ad un allenatore del genere?
Un uomo così ricco se non vuole fare investimenti importanti per quale motivo ha acquistato la Roma?

Che cosa manca a questa rosa con un allenatore top per competere fino in fondo perlomeno in Italia?
Il prossimo anno bisogna trovare un nuovo centravanti, uno di 35 anni non può tenere un altro anno l’intera squadra sulle spalle. Bisogna portare un portiere, un difensore centrale, un centrocampista e la punta.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. cpg35600 - 3 settimane fa

    Perfettamente d’ accordo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy