Questione rinnovo Garcia. La Roma prepara la partita contro il Milan, Castan: “Andrei a fare la guerra per Garcia”

di finconsadmin

(di Chiara Montalbano) Sarà una settimana rapida per la squadra di Garcia che già venerdi sera si scontrerà all’Olimpico alle ore 20,45 con il Milan di Seedorf. La Roma non dovrà fare passi falsi, perché Garcia ha chiarito che, anche se la Champions è cosa fatta, bisogna sempre continuare a far bene e non mollare mai a partire dalla gara contro i rossoneri: il tecnico giallorosso vuole una squadra vincente fino alla fine.

 

TRIGORIA – Dopo la vittoria di Firenze e i due giorni di riposo che Garcia ha regalato ai suoi ragazzi, in mattinata la squadra è tornata ad allenarsi; assenti all’ appello i soliti infortunati: Strootman per lesione al legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro, Benatia per lesione prossimale di grado uno/due del passaggio muscolo tendineo del retto femorale sinistro e Balzaretti per lesione al bicipite femorale. Intorno alle ore 11 il gruppo è sceso in campo, al principio svolgendo un riscaldamento con corsa tra le sagome; assenti inizialmente sul terreno di gioco oltre agli infortunati anche Romagnoli, Totti e Maicon, rimasti in palestra per poi affacciarsi sul campo C effettuando una corsa a intensità variabile. Dopo quindici minuti gli ultimi due sono rientrati negli spogliatoi mentre Romagnoli, ancora non al meglio per un leggero affaticamento muscolare, è rimasto a lavorare internamente. Il resto del gruppo ha continuato l’allenamento svolgendo un lavoro focalizzato sul possesso palla e sull’ esercitazione tattica; la seduta mattutina è terminata con una partita seguita da tiri in porta. Probabilmente Garcia anche per la gara di venerdì contro il Milan confermerà la stessa formazione che ha vinto al Franchi: l’unico dubbio resta quello tra Ljajic e Florenzi, con il serbo nettamente favorito dopo le ultime due prestazioni fornite contro Atalanta e Fiorentina.

 

QUESTIONE RINNOVO DI GARCIA – In questo ultimo periodo parlando di Roma, si focalizza l’attenzione su un unico argomento: il prolungamento del contratto di Garcia con la società giallorossa. Tema di cui si parla da giorni e che per i giornalisti è diventato un tormentone, infatti ripropongono la questione continuamente al tecnico francese suscitando spesso nell’allenatore fastidio, data la tanta insistenza. Si è parlato di un possibile interessamento del Barcellona nei confronti dell’allenatore giallorosso ma questa voce è stata smentita oggi ai microfoni di Radio Radio da Andrea De Paoli, inviato dalla Spagna per il Corriere dello Sport che ha dichiarato: “A me non risulta l’interessamento del Barcellona per Garcia. Il Barcellona cerca un altro modello di allenatore.”

Secondo infatti quanto riporta Sky Sport, nell’incontro che Zanzi e Baldissoni avranno con James Pallotta, il presidente darà il via libera per il rinnovo di Rudi Garcia. A Rudi verrà proposto un prolungamento di due anni, che lo legherà alla Roma fino al 2017, con l’ingaggio raddoppiato da 1.3 a 2.6 milioni a stagione. È previsto per dopo Roma-Milan l’incontro tra Sabatini e Garcia per pianificare la parte sportiva della Roma della prossima stagione e studiare insieme le mosse per avere una squadra competitiva su tutti i fronti e all’ altezza della Champions League; probabilmente con l’occasione si parlerà anche del rinnovo del contratto.

 

LE PAROLE DI CASTAN – Oggi Leandro Castan, una delle colonne portanti del reparto difensivo della Roma, ha rilasciato un’intervista all’ emittente televisiva SkySport dove ha sottolineato l’importanza di Garcia all’interno dell’organico giallorosso; è stato lui a far ritrovare la fiducia nei giocatori e la consapevolezza della forza del gruppo: “Tutta la squadra e i giocatori si sentivano scarsi l’anno scorso, che non potevano giocare con la Roma, Garcia ci ha dato fiducia e ha fatto vedere cos’è la nostra squadra; Se andrei a fare la guerra per lui? Sì, è un allenatore che ha voglia di fare bene e siamo fino alla fine con lui.” Per quanto riguarda il rinnovo di Pjanic ha commentato:

“Io faccio il tifo per lui per rimanere, ha visto che possiamo fare bene. Se rimangono tutti i giocatori della rosa possiamo fare ancora meglio di questa stagione. Io faccio il tifo per lui perchè è un bravissimo giocatore, è un amico ed è troppo importante essere con lui.” Anche lui come Garcia è convinto che essere arrivati in Champions non deve frenare la corsa giallorossa e la voglia di continuare a vincere: “Io voglio vincerle tutte e quattro le partite che rimangono. E’ troppo bello vincere, noi facciamo il nostro lavoro”. Riguardo alla Juventus svela quale secondo lui sia stato il fattore in più che vede la Juventus prima in classifica: “Secondo me la Juventus ha vinto partite come Cagliari o Sassuolo che noi abbiamo pareggiato, questo ha fatto la differenza.” Ed infine conclude l’intervista parlando del Mondiale: Se spero nel Mondiale? Non credo che Scolari porterà due difensori mancini”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy