Osvaldo, primo gol nel 2012. In casa non segnava dal 1° ottobre

di Redazione, @forzaroma

(di Alessio Nardo) Un bel sospiro di sollievo. La Roma fatica più del dovuto ma porta a termine la missione, battendo il Genoa all’Olimpico e proiettandosi a tre soli punti dal terzo posto occupato dalla Lazio.

L’uomo copertina torna ad essere Pablo Daniel Osvaldo: interrotta un’astinenza da gol lunga tre mesi.

L’ultimo centro in maglia giallorossa dell’italoargentino risaliva al 21 dicembre 2011, trasferta prenatalizia di Bologna. All’Olimpico, Pablito non segnava addirittura dal derby d’andata del 17 ottobre, vinto in rimonta dalla Lazio per 2-1, e l’ultimo suo gol “casalingo” era datato 1° ottobre (vittoria per 3-1 contro l’Atalanta). Rinviato l’appuntamento con la prima doppietta in maglia giallorossa (impresa riuscita quest’anno due volte a Totti, una a Borini, una a Lamela in Coppa Italia con la Fiorentina). Con il guizzo di ieri, salgono ad otto le reti stagionali dell’ex Espanyol, due in meno di Fabio Borini, rimasto a secco dopo quattro partite consecutive in gol. Dal 29 gennaio (Roma-Bologna 1-1) un match dei giallorossi all’Olimpico non si concludeva senza almeno una rete dell’attaccante di Bentivoglio.

La Roma conquista la quattordicesima vittoria stagionale e mantiene per due gare di fila la porta inviolata. Era già successo tra fine 2011 ed inizio 2012: trasferta di Bologna (2-0) e doppio impegno casalingo con Chievo (2-0) e Fiorentina (3-0 in Tim Cup). L’ultimo 1-0 interno risaliva ad un mese fa, 19 febbraio, contro il Parma (rete di Borini). Dalla stagione 1983-1984, la Roma non batteva all’Olimpico il Genoa con questo risultato (gol di Bruno Conti al 62′). Per i liguri si tratta della sesta sconfitta consecutiva in casa dei giallorossi. L’ultimo punto ottenuto risale al campionato 1993-1994 (1-1, vantaggio di Skuhravy e pari di Cappioli), mentre la vittoria manca addirittura dal gennaio 1990 (Aguilera match winner). Pasquale Marino non ha mai battuto la Roma all’Olimpico da allenatore. In sei confronti, quattro sconfitte e due pareggi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy