Nazionale, Pellegrini: “Non ho ancora pensato al mio futuro. Italia? Vogliamo ricominciare”

Il centrocampista della Roma parla in conferenza stampa anche della Nazionale: “Sono convinto che la nostra sia una squadra forte e piena di valori. I colleghi più grandi sono predisposti nei confronti dei giovani. Diamoci il giusto tempo, non si cambia dalla mattina alla sera”

di Redazione, @forzaroma

L’Italia riparte dai giovani. È questo il motto della nuova Nazionale azzurra, esclusa dal prossimo Mondiale di Russia dopo aver perso lo spareggio con la Svezia. Giovani come Lorenzo Pellegrini, intervenuto oggi in conferenza stampa dal ritiro azzurro di Manchester. Ecco un estratto delle dichiarazioni del centrocampista della Roma:

Tutti noi vogliamo ricominciare e lasciare un segno. Non è semplice, ma il lavoro paga sempre. Ci siamo stancati di vedere sempre gli altri vincere. Sono convinto che la nostra sia una squadra forte e piena di valori. I colleghi più grandi sono predisposti nei confronti dei giovani. Diamoci il giusto tempo. Non si cambia dalla mattina alla sera. Credo nella Nazionale e negli italiani che ci seguono. Possiamo crescere come modo di vedere il calcio. Di Biagio è carico, ha molta voglia di dimostrare. Ci ha detto che è stato contento dell’atteggiamento nel secondo tempo. Buffon è un capitano vero. Ti fa sentire a tuo agio, ti aiuta in qualsiasi momento, ti dà serenità. Le critiche? È un professionista, è abituato alle pressioni“.

Inevitabile anche un domanda sul suo possibile addio alla Roma dopo un solo anno: “Al mio futuro però non ho pensato, ma non dipenderà dalla qualificazione in Champions della Roma. Certo è importante per un giovane che vuole crescere giocare partite di alto livello. A Roma sto bene, vincere trofei resta il primo obiettivo di ogni giocatore. De Rossi e Totti in giallorosso si sono tolti le loro soddisfazioni e dicono che vincere a Roma vale dieci volte di più che vincere altrove. Io questo non lo so, spero di scoprirlo presto. Ora siamo un passo indietro ad altre squadre, ma la società è ambiziosa, quindi a me va bene”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy