Melbourne, Garcia: “Il gruppo sta bene. Mercato? Sono tranquillo, finisce il 31 agosto”, Totti: “Dzeko è un top player” – AUDIO

“Le cose a volte vanno piano piano, ma dobbiamo essere sicuri della qualità dei giocatori che prendiamo”. Poi il tecnico francese risponde sul ritorno del campionato italiano nel calcio importante: “Lo vediamo anche nel mercato di quest’anno, è sempre un termometro importante”

di Redazione, @forzaroma

Prima conferenza stampa in terra australiana per Rudi Garcia. Il tecnico francese risponderà alle domande dei cronisti presenti in vista della prima sfida dell’International Champions Cup di domani contro il Real Madrid (sabato 18 luglio, ore 11.00 italiane). L’allenatore sarà accompagnato dal capitano della Roma Francesco Totti.

Qui le parole dei due giallorossi:

Totti, che effetto ti fa stare dall’altra parte del mondo? Che esperienza è? Qui sei ricordato anche per il calcio di rigore agli ottavi del Mondiale del 2006.
Esperienza positiva, bellissima. E’ la prima volta che vengo qui. Accoglienza più che positiva. Il rigore? Quello è il calcio, fortunatamente è andata bene…

Garcia, il gruppo è composto da 31 giocatori. Come lo ha visto in questi primi giorni qui?
Il gruppo sta bene, lo vediamo sia fuori campo che sul campo. E’ un gruppo che si conosce bene, sa quando deve lavorare forte e sa quando deve scherzare. Ci siamo solo adattatati, più o meno, al fuso orario e alle temperature. Quando sentiamo gli amici a Roma sentiamo dei 35 gradi che abbiamo lasciato, è questa ma la cosa da sistemare, ma il gruppo sta bene.

Garcia, in questi giorni di allenamento in Australia è in contatto con la dirigenza? Ha notizie di mercato sugli acquisti che sta aspettando?
La strada prosegue, il lavoro dei dirigenti sta andando avanti. Le cose sono ben chiare, ci siamo espressi tutti quanti sui posti che servono alla squadra in questa stagione. Le cose a volte vanno piano piano, ma dobbiamo essere sicuri della qualità dei giocatori che prendiamo. Il mercato chiude il 31 agosto, c’è tutto il tempo, io sono tranquillo.

Totti, Martedì incontrerete Dzeko, obiettivo dichiarato della Roma. Pensi di dirgli qualcosa per convincerlo?
Non sta a me convincerlo, c’è già Pjanic che ci ha parlato. Dzeko è un top player, è un giocatore formidabile sotto porta. Ci potrebbe aiutare a fare meglio dello scorso anno sicuramente.

 

Garcia, in questa International Champions Cup incontrerete il Manchester City ed il Real Madrid, quest’anno la Roma è tornata in Champions… obiettivo in Europa? Questo torneo servirà per capire la vostra ambizione?
Abbiamo fatto lo stesso torneo lo scorso anno. È sempre una preparazione di alto di livello. Sulla Champions il sorteggio è importante, l’anno scorso abbiamo avuto un girone difficile. Ovviamente vogliamo fare meglio dell’anno scorso, vogliamo andare in ottavi di finale. Facciamo esperienza, siamo in una fase di crescita. Il prossimo anno avremo più esperienza dello scorso anno.

 

Totti, è qualche anno che giochi in Serie A. Hai fatto diversi tipi di preparazione, come ti trovi con questo metodo che vi porta a girare per il mondo? Cambia qualcosa qualcosa?
I ritmi sono diversi da venti anni a questa parte. Prima ci si basava sul fondo, ora è più sulla palla e sulla velocità. Vedendo le squadre europee di Spagna e Inghilterra penso che la preparazione sia giusta. È un tipo di preparazione efficace.

Daniel De Silva, giovane calciatore australiano, è della Roma. Garcia pensa di utilizzarlo già in questo torneo? Totti pensa di dargli consigli?
Garcia: Abbiamo approfittato di essere in Australia per vederlo, è un giocatore del futuro della Roma. E’ ancora molto giovane, deve crescere tanto, ma ha già un senso del gioco di alto livello. Per lui è una cosa interessante poter allenarsi con i grandi campioni. La Roma ha un occhio non solo in Europa ma in tutto il mondo del pallone.
Totti: Per me Dani potrebbe diventare un grandissimo talento, in queste due apparizioni negli allenamenti ha grande tecnica, ha fiuto per il gol, potrebbe essere un giocatore che potrebbe far comodo alla Roma, ma c’è tempo.

 

Totti, contro il Real Madrid per te sarà una partita speciale. Casillas non c’è più, sei rimasto tu come bandiera…
La partita con il Real Madrid non può essere un’amichevole, è sempre una partita di prestigio. Mi dispiacerà non incontrare Casillas, è un grandissimo uomo ed un grandissimo calciatore. Ma affrontiamo una delle più forti squadre del mondo.

 

Garcia, lo scorso anno la Roma per poco non è riusciti a superare la fase finale della Champions, ma la Juve è arrivata in finale, la Fiorentina ha fatto bene in Europa League. Segnali di risveglio per il calcio italiano?
Sono risultati positivi, il calcio italiano sta tornando importante. Lo vediamo anche nel mercato, è sempre un termometro importante per un campionato.

 

Totti, due australiani hanno giocato in Serie A, come Mark Bresciano e Vincenzo Grella. Hai ricordi?
Sì, sono due buoni giocatori, ma ricordi non ne ho tantissimo. Ormai sono vecchio (ride, ndr)

 

Totti, per il Roma Club Melbourne è un grande orgoglio per noi incontrarvi. Cosa vi ha colpito dell’Australia?
Ad ora abbiamo visto solo i campi di allenamento, ma solo sicuro che il tecnico ci darà qualche ora per vederla. Sicuramente è una bella città, siamo contenti di essere venuti qui, è una città che vedo solo per la F1.
Vieni più spesso no?
Eh, è lontana…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy