Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

news as roma

Garzya: “Se la Juve ti tampina non è facile dire no, ma ora Zaniolo deve scegliere”

L'ex giocatore della Roma parla della situazione del numero 22: "Ha una situazione particolare, quando ci sono certe sirene è normale pensarci. Zalewski? Ha la strafottenza giusta per giocare all'Olimpico"

Redazione

In questo finale di stagione la Roma si appoggia anche e soprattutto alle giocate di due giovani talenti come Nicolò Zaniolo e Nicola Zalewski. Di loro due ha parlato Luigi Garzya, ex giocatore giallorosso, ai microfoni di 'TMW Radio': “Penso che la mano di Mourinho sia stata fondamentale nello sviluppo di Zalewski. Primo perché lo ha lanciato, poi da quando è entrato in campo ha dimostrato di poter giocare con continuità. Ha grandi colpi e la strafottenza giusta per giocare in un palcoscenico come l’Olimpico e con una maglia pesante come quella della Roma”.

Su Zaniolo invece, cosa le consiglierebbe per il futuro?

“Zaniolo è in una situazione particolare: quando ci sono sirene di squadre importanti è chiaro che ogni giocatore ci pensi. Quando la Juventus ti tampina non è facile dire di no. Come talento non si discute, è molto forte e può migliorare. È il futuro della Nazionale e uno dei talenti migliori che abbiamo. Adesso però deve scegliere, perché Roma è pesante come piazza”.

E sul lavoro fatto in generale da Mourinho?

“Mourinho non passa alla storia per il bel calcio, pur essendo uno degli allenatori più vincenti della storia. Però è molto concreto e cura tanti aspetti fondamentali del ruolo dell’allenatore. Un giocatore da sei spesso riesce a rendere come un otto con lui. In più è una figura che trasmette carisma nello spogliatoio”.