Garcia: “Ho conosciuto pochi professionisti come Astori, un ragazzo educato”

L’ex allenatore giallorosso sul difensore scomparso nella notte tra sabato e domenica: “E’ stata una fortuna conoscerlo. Per me era l’eleganza italiana”

di Redazione, @forzaroma

Davide Astori non c’è più. Il difensore della Fiorentina se n’è andato nella notte tra sabato e domenica lasciando un vuoto incolmabile e un ricordo indelebile in tutto il calcio, nei compagni e negli allenatori che lo hanno conosciuto. “È arrivato a Roma nel 2014 e conosceva già tutti gli italiani della rosa, De Sanctis, De Rossi, Florenzi, Totti. Ho avuto la fortuna di conoscere un ragazzo molto preparato, educato in campo e fuori”, le parole di Rudi Garcia. L’ex allenatore giallorosso è intervenuto alla trasmissione di Italia Uno ‘Tiki Taka’: “La cosa che mi colpisce è che è molto ingiusto quello che sta succedendo, di professionisti come lui ne ho visti pochi”. Astori era però anche un calciatore di altissimo livello: “Era molto elegante, per me era l’eleganza italiana. Con la palla era un difensore che ti faceva uscire con talento, molto intelligente come i difensori che piacciono a me, che non difendono solo ma sono i primi a far attaccare la squadra”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy