Fonseca: “Senza coraggio per affrontare il Napoli, non abbiamo fatto tre passaggi di fila”

Le parole del tecnico romanista: “Non cerco scuse, non abbiamo giocato bene e difensivamente siamo stati sempre in difficoltà”

di Redazione, @forzaroma

Paulo Fonseca commenta la sconfitta della Roma contro il Napoli. Il tecnico portoghese, visibilmente deluso, dice la sua sul crollo dei giallorossi.

FONSECA A SKY

Ha visto la squadra poco coraggiosa?
Si, sono d’accordo. Non abbiamo avuto il coraggio per affrontare una squadra come il Napoli. Loro hanno meritato e noi non abbiamo fatto niente oltre questo risultato.

Era un risultato importante per testare le vostre ambizioni: contro le big avete fatto solo 2 punti, la preoccupa questo dato?
No, non eravamo il meglio del mondo prima di questa partita e dopo questa partita non siamo i peggiori. Tutte le partite sono test per noi. Abbiamo vinto contro le grandi squadre, fatto bene, oggi no però. Non abbiamo avuto coraggio e aggressività. Dobbiamo correggere gli errori.

E’ stata una Roma troppo brutta per essere vera rispetto all’inizio di stagione. Come si spiega questo blackout?
Non voglio trovare scuse. Non abbiamo giocato bene, non abbiamo chiuso gli spazi tra le linee e loro sono stati facilitati nella manovra. Non siamo stati corti difensivamente. Abbiamo iniziato bene, poi non abbiamo fatto tre passaggi di fila.

Come si spiega questa serata negativa?
Per prima cosa devo dire che il Napoli è una grande squadra, poi abbiamo fatto tanti errori difensivi che hanno dato fiducia al Napoli. Difensivamente siamo sempre stati in difficoltà. Poi non facevamo troppa circolazione palla e abbiamo permesso agli avversari di uscire in contropiede.

E’ stato più un problema tattico di assenze degli uomini, soprattutto in difesa, che non ha permesso alla Roma di tirare su la linea difensiva?
E’ vero, sono totalmente d’accordo. Principalmente la corsia di destra. Quando il mediano si abbassava per giocare. Quando loro giocavano fuori la nostra difesa rimaneva lì senza aggressività. Questo è stato il problema nella prima frazione di gara. La linea di cinque è rimasta troppo bassa e questo non può accadere.

C’era un’aria particolare nel giocare oggi a Napoli?
Per tutti noi che amiamo il calcio e che abbiamo visto Maradona era sicuramente un giorno diverso. Quando inizia però la partita non ci pensi, dobbiamo pensare solo alla gara. Non è stata questa questione a influenzare la partita.

Dzeko condiziona un po’ il gioco della Roma?
No, Dzeko è stato fermo tanto. Ha giocato un po’ in Romania, non è al meglio. Non possiamo però cercare scusa, soprattutto quando perdiamo così. Possiamo dire solo che gli avversari sono stati migliori.

FONSECA A ROMA TV

Una serata storta sotto tutti i punti di vista dalla quale ripartire con serenità
Dobbiamo accettare che il Napoli ha fatto molto meglio di noi. Non abbiamo giocato come sappiamo, non siamo stati mai aggressivi e siamo rimasti troppo nella nostra zona a livello difensivo, quando giochi così è difficile contro questo tipo di squadre. La squadra con la palla non ha avuto fiducia e pazienza nella circolazione. Senza aggressività difensiva e intenzione di giocare è facile capire cosa è successo: il Napoli è stato migliore ed ha meritato di vincere.

Per la prima volta un solo tiro nello specchio della porta in campionato. Qual è la causa principale della sconfitta?
Non voglio trovare scuse, la partita ci ha visto giocare senza l’aggressività che dovremmo sempre avere. Abbiamo lasciato entrare il Napoli tra le nostre linee con troppa facilità, la difesa è rimasta troppo in zona e quando abbiamo recuperato palla l’abbiamo sempre persa subito. Prima di questa partita non eravamo i migliori al mondo e adesso non siamo i peggiori: dobbiamo capire cosa non è andato e ripartire.

Ha parlato di aggressività. In altre partite la squadra ha reagito in altre occasioni alle difficoltà, stasera la squadra non ha dato segnali. Come mai?
E’ vero, la squadra ha avuto difficoltà e non ha saputo uscire in attacco, senza mantenere aggressività in difesa. Abbiamo lasciato al Napoli il controllo della partita.

Prima o poi doveva arrivare una sconfitta dopo tante partite, ma così è inaspettata: La squadra ha sentito troppo la pressione del salto di qualità?
No, non credo. Abbiamo sbagliato contro una squadra fortissima. Dobbiamo andare avanti e pensare alla prossima partita.

FONSECA IN CONFERENZA STAMPA

Come analizza la gara?
Abbiamo avuto poca aggressività in difesa ed in fase offensiva. Il Napoli è stato migliore in ogni fase del match ed ha ottenuto una vittoria meritata.

Cosa accade dopo questa sconfitta?
Non eravamo i migliori prima e non siamo i peggiori ora. Pensiamo a lavorare sugli errori fatti e a correggerli in vista della prossima partita.

Cosa non le è piaciuto della squadra questa sera?
La rabbia nasce dal fatto che non abbiamo fatto quello che normalmente facciamo. Si può anche perdere, ma in un altro modo. Avremmo dovuto fare molto meglio. Contro Milan e Juve abbiamo fatto grandi gare, non penso che sia un problema di personalità.

Sugli infortuni
Non voglio cercare scuse in questo momento, ma è chiaro che abbiamo calciatori importanti che sono infortunati. Ma questa sera non abbiamo perso per gli infortuni. Se lasci giocare così il Napoli diventa difficile, ma in fase offensiva non abbiamo fatto quello che dovevamo fare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy