Fiducia a Garcia, Pallotta: “Mai sentiti altri allenatori”. E ora si pensa al mercato

Il presidente ha assicurato che non si è mai ‘scontrato’ con Rudi Garcia, anzi “è sui giornali che si creano problematiche inesistenti”, ha affermato. “Noi vorremmo aiutarlo – ha proseguito – Abbiamo portato una squadra di preparatori atletici di livello altissimo che sicuramente riusciranno ad aiutare la squadra nel migliore dei modi”

di Guendalina Galdi, @Guend4lina_G

James Pallotta chiude a qualsiasi ipotesi di strappo con Rudi Garcia e gli rinnova la fiducia che comunque, stando alle sue dichiarazioni a Roma Radio, non è mai venuta meno. “Non so da dove arrivano queste fonti e questi stupidi articoli senza senso. Rudi è il nostro allenatore e non c’è mai stato nessuno scontro con Garcia. Abbiamo solo discusso su come migliorare la squadra. Non ho mai parlato con nessun altro allenatore se non con Rudi”, ha affermato il presidente all’indomani del vertice dirigenziale. Il futuro dunque proseguirà con il tecnico francese sulla panchina della Roma, il quale avrà a disposizione ancora più mezzi per fare meglio e colmare quel gap “non incolmabile” con la Juventus: “A inizio settimana ho parlato con Rudi e come noi vorremmo aiutarlo. Abbiamo portato una squadra di preparatori atletici di livello altissimo che sicuramente riusciranno ad aiutare la squadra nel migliore dei modi. Questo staff atletico e quello attuale sono stati due giorni insieme, e ieri sera, mentre ero a cena con Zanzi, Sabatini, Baldissoni e Massara, ho ricevuto una mail dallo staff atletico dicendo che non avevano mai visto un’organizzazione tale e che in due giorni è come se avessero affrontato un master di due anni. Noi vogliamo solo aiutare Rudi”.

Non è mancata qualche critica poco velata alla stampa: “Sui giornali si creano problematiche inesistenti”, ha detto il presidente che ha aggiunto: “Sicuramente si stanno inventando anche di un mio litigio con Sabatini. Sono ignoranti e se le inventano. Sabatini ed io vogliamo sempre migliorare, puntiamo sempre al 100 per cento anche se non si può sempre avere. Quando vengono commessi degli errori li commettiamo tutti insieme, perchè tutti insieme prendiamo le decisioni. E se ci sono delle decisioni da prendere sono sempre di gruppo. Lite ad alta voce a cena tra me e Sabatini? io e Walter discutiamo sempre così sui giocatori da prendere”. E a tal proposito infatti, una volta archiviata la ‘non’-vicenda Garcia, e svoltosi il summit, si può pensare alla stagione che verrà, dunque al calciomercato estivo.

 

AYEW PRONTO PER LA ROMA – Il primo colpo di mercato, riscatto di Radja Nainggolan a parte di cui si dovrebbe continuare a discutere la settimana prossima, sarà molto probabilmente Andrè Ayew. Dopo che il ganese ha salutato i suoi ormai già ex tifosi del Marsiglia, è pronto ad indossare una nuova casacca. I tifosi lo aspettano ed intanto su di lui ha speso qualche parola Emmanuel Badu, centrocampista dell’Udinese e connazionale di Ayew: “André è un giocatore solido e può adattarsi alla Roma una volta acquistato. So che farà bene in Italia”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy