Dzeko, un mare di dubbi: l’Inter non chiude e si avvicina il ritiro con la Roma da separato in casa

Dzeko, un mare di dubbi: l’Inter non chiude e si avvicina il ritiro con la Roma da separato in casa

L’8 luglio, a meno di sorprese, il bosniaco dovrà presentarsi a Villa Stuart per le visite mediche. Ritiene la sua avventura in giallorosso chiusa, ma i nerazzurri non hanno ancora l’accordo. E non è detto che lo trovino

di Valerio Salviani, @vale_salviani

Edin Dzeko ci prova a lasciarsi la Roma alle spalle, ma per il momento non ci riesce. Qualche giorno fa, sui social, il bosniaco ha pubblicato una foto (per pubblicizzare i nuovi scarpini) accompagnata da questa frase: “Obiettivo: guardare avanti”“Davanti a te c’è l’Inter” ha risposto un tifoso. Vero, ma è ancora lontana.

SEPARATO IN CASA – Per il momento la trattativa tra Roma e Inter è congelata. L’8 luglio i nazionali giallorossi dovranno presentarsi a Villa Stuart per le visite mediche e sembra difficile ipotizzare un accordo tra i club per quella data. Dzeko si ritroverà con ogni probabilità a Trigoria il 9 insieme ai compagni, per prendere parte al primo allenamento di Fonseca da separato in casa. Il bosniaco ha già rifiutato il biennale proposto dalla Roma e ritiene la sua avventura in giallorosso un capitolo chiuso. Nei suoi pensieri c’è solo l’Inter, tanto che da tempo ha cominciato a cercare casa a Milano.

LA TRATTATIVA – Edin Dzeko si è promesso all’Inter. Anche la Roma era entrata nell’ordine delle idee di perdere il giocatore, ma qualcosa si è inceppato. L’Inter ha proposto di abbassare il costo del cartellino (valutato dai giallorossi 20 milioni) inserendo un giocatore del vivaio. A Trigoria hanno accettato, ma con la condizione che sarebbero stati loro a pescare dalla cantera nerazzurra. L’obiettivo era Esposito (con D’Ambrosio come alternativa), ma per evitare uno Zaniolo-bis, a Milano hanno detto “no”. A questo punto le due società non hanno più trovato un punto d’incontro e la Roma per mettere a bilancio la famosa plusvalenza di cui aveva bisogno, ha ceduto Luca Pellegrini alla Juventus.

SVILUPPI – A Milano non sembrano preoccupati dalla possibilità di perdere il giocatore. Negli ultimi giorni Marotta e Ausilio si sono concentrati su altri colpi, convinti di chiudere per Dzeko al momento giusto. La Roma però non ha intenzione di arretrare di un centimetro. L’impressione è che l’Inter dovrà accontentare i giallorossi se vorrà davvero regalare l’ex City a Conte. Ma potrebbero esserci dei colpi di scena. Paulo Fonseca non ha ancora incontrato Dzeko. I due si vedranno il 9, poi parleranno a quattrocchi. Il portoghese ha già convinto Kolarov a sposare la sua causa e non è escluso che possa farlo anche con Dzeko. D’altro canto, il bosniaco ha sempre dichiarato l’amore per la capitale, e in fondo se alla fine dovesse restare, per lui non sarebbe proprio un cattivo affare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy