Dzeko: “Mai in partita, non abbiamo capito come giocare. Dobbiamo farci tutti qualche domanda”

Il capitano ha parlato al termine del match: “Abbiamo provato a impostare da dietro 90 minuti e non siamo mai riusciti ad arrivare in porta”

di Redazione, @forzaroma

Edin Dzeko è stato tra gli ultimi a mollare. Il capitano della Roma sperava in un finale di stagione diverso. Nel finale di partita il numero 9 ha parlato raccontando le sue sensazioni.

DZEKO A SKY

Cosa ti ha deluso di più?
Tutto perché non siamo mai stati in partita. Ci hanno mangiato in tutto: velocità, tecnica e preparazione della gara. Non siamo mai stati in partita.

Come mai un solo tiro?
Non lo so. Ci hanno pressato, noi volevamo giocare ma non era possibile. Non abbiamo visto che era difficile giocare da dietro e potevamo mettere palla su di me. Per novanta minuti ci abbiamo provato e non siamo mai riusciti a fare un tiro in porta.

Cosa manca per il salto di qualità?
Se guariamo questa partita manca tanto. Ci dobbiamo tutti fare qualche domanda in più.

Una risposta in più a queste domande quale può essere?
Non lo so, c’è gente che deve pensare a queste cose. Io sono lì per giocare. Sono deluso perché non abbiamo giocato per niente bene. Non essere mai in partita è la cosa che mi ha deluso di più.

DZEKO A ROMA TV

La Roma saluta la stagione forse con la partita meno brillante.
Non siamo stati noi, sicuramente.

Qual è il rammarico più grande?
Non siamo riusciti ad andare in Champions e in Europa League volevamo fare di più. Oggi non siamo mai stati in partita, eravamo sempre in ritardo sul pallone.

È mancato l’approccio?
I ragazzi hanno dato tutto, però sembrava che non riuscivamo a togliere loro il pallone.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy