Crescenzi: “Orgoglioso di tornare alla Roma, voglio giocarmi le mie chances”

di Redazione, @forzaroma

Queste le parole di Alessandro Crescenzi, in diretta ai microfoni di 1927, di Teleradiostereo

 

Come e dove stai passando le tue vacanze?
Bene sto molto bene, mi sto godendo qualche giorno di villeggiatura, sono appena tornato dalla Sardegna.
Che emozione provi per il tuo ritorno alla Roma, visto che partirai per il ritiro a Brunico?
E’ un’emozione grandissima e non vedo l’ora di partire per allenarmi su a Brunico con i compagni. Non vedo l’ora
di conoscere anche il nuovo tecnico Luis Enrique. Conosco un pochino lo spagnolo.
Qual’è il tuo ruolo preciso, terzino destro o terzino sinistro?
Quest’anno a Crotone ho disputato 33 gare da terzino destro : io sono destro di piede, ma in Nazionale ad esempio ho giocato
anche e soprattutto da terzino sinistro e devo dire che mi sono trovato meglio. Comunque entrambi i lati in generale vanno bene.
Ho fatto tutta la trafila con le Nazionali giovanili e ho già una discreta esperienza internazionale, spero che ciò mi aiuti ancor di più per crescere e migliorare

Sai dell’acquisto ormai quasi certo di Josè Angel dallo Sporting Gijion, ti spaventa questo arrivo di un tuo omologo sulla fascia?
No assolutamente no. Sarà una bella lotta con Josè Angel. Non mi preoccupo assolutamente di queste cose, perchè alla fine
a parlare è il campo, è quello che decide tutto. Poche parole e tanti fatti, non sono un ruffiano, ho bisogno di lavorare tanto per crescere e meritarmi
un posto nella Roma.

Hai sperimentato diversi moduli in questa stagione con quale ti sei trovato meglio?
A Grosseto ho giocato pochissimo appena 6 presenze. Quest’anno con il Crotone sono andato bene. Ho giocato con Meneghini il 4-3-3 poi è arrivato
Corini e ha fatto il 4-2-3-1, per poi ripassare al 4-3-3  con il ritorno di Meneghini, ma mi sono trovato bene in entrambi i ruoli.

Ti spaventano i metodi di allenamento di Luis Enrique, che ci dicono essere un vero e proprio “sergente di ferro”?
No assolutamente. Ho avuto mister Rocca con l’under 20 che fa degli allenamenti veramente tosti, che però servono perchè poi ti fanno correre
a duemila.

A che giocatore in particolare ti ispiri?
Beh ce ne sono tanti. Se devo sceglierne uno mi ispiro molto a Maicon che ritengo il mio modello e il più forte in circolazione
nel ruolo di terzino.
Con te ritorno anche Andrea Bertolacci che salirà a Brunico con la Roma?
Sono contentissimo per Bertolacci che è un amico e lo conosco benissimo. Andrea è un grande giocatore e lo ha dimostrato
quest’anno giocando delle ottime partite in A con il Lecce.

Che idea hai della prossima stagione, hai già parlato con Sabatini?
Con il direttore sportivo Sabatini ha parlato il mio procuratore. Io personalmente non ho avuto ancora alcun contatto. Comunque non ci sono problemi ora
penso solo a fare il ritiro con la Roma. Voglio allenarmi e imparare tanto con questi campioni. Dopo si vedrà, perchè valuteremo insieme alla società e al mio
procuratore il mio futuro. E’ ovvio che ho bisogno di giocare per migliorare e trovare continuità, e questo è il mio obiettivo principale, ma non  disdegnerei
assolutamente la possibilità di rimanere a Roma per giocarmi le mie carte. Comunque aspettiamo il ritiro e vediamo cosa accadrà.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy