Bruno Peres, sequestrato l’attico in cui vive a Roma. Il brasiliano escluso dalle indagini

Il difensore della Roma ha sottoscritto un regolare contratto di comodato d’uso dell’alloggio in cui vive, stipulato con il proprietario dell’immobile e che figura tra i 28 indagati arrestati

di Redazione, @forzaroma

Nottata turbolenta per Bruno Peres. Come riporta Agenzia Nova, alle 4 del mattino le forze dell’ordine hanno bussato all’attico in cui vive a Roma per sequestrare l’immobile da un valore di 3 milioni di euro. Sigilli apposti dunque nella casa in cui abita in zona Eur e l’operazione rientrerebbe solamente in uno dei tanti sequestri eseguiti questa mattina nel corso dell’intervento che ha portato all’arresto di 28 persone per associazione a delinquere finalizzata alla truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche in concorso, emissione di fatture ed altro.

Bruno Peres non avrebbe comunque nulla a che fare con l’indagine in quanto ha sottoscritto un regolare contratto di comodato d’uso dell’alloggio in cui vive, stipulato con il proprietario dell’immobile (F.P.) e che figura tra i 28 indagati arrestati. Il terzino brasiliano per paura di una truffa nei suoi confronti non avrebbe aperto subito ai carabinieri se non dopo aver constato tutto chiamando il 112. Una volta rassicurato ha permesso alle forze dell’ordine di entrare in casa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy