Bianda: “Su di me c’erano tante aspettative, ora le cose vanno bene”

Bianda: “Su di me c’erano tante aspettative, ora le cose vanno bene”

Il difensore della Primavera aggiunge: “Quando ho saputo che la Roma era interessata a me ne sono stato onorato, mi ha fatto molto piacere”

di Redazione, @forzaroma

William Bianda, arrivato due estati fa a Roma con Monchi, è diventato uno dei titolari della difesa di Alberto De Rossi nella Primavera giallorossa. Queste le sue parole nell’appuntamento “Next Generation” in onda sulla tv del club capitolino:

L’arrivo alla Roma?
“Quando ho saputo che la Roma era interessata a me ne sono stato onorato, mi ha fatto molto piacere. È sempre un onore sapere quando un grande club s’interessa a te, ero molto contento. Non ho mai avuto dubbi su questo trasferimento, mi sentivo pronto a lasciare la Francia e il Lens, club che mi ha formato e dove ho passato 5 bellissimi anni. È vero che quando sono arrivato c’erano tante aspettative su di me, ma giocare con questo tipo di pressione fa parte del calcio”.

Ambientamento?
“All’inizio è stato un po’ difficile ma poi mi sono ambientato e le cose ora vanno bene. Quello che mi ha aiutato a rimanere tranquillo è concentrato direi che sono state le persone che mi circondano, la mia famiglia e il mio procuratore con cui parlavo ogni giorno e mi diceva di non fare caso alla pressione e pensare a giocare. Mi ha aiutato anche mister De Rossi, con il quale ho parlato spesso. Quando sono arrivato a Roma non mi aprivo molto, è stato un errore da parte mia. Adesso è un anno che sono qui, mi trovo molto bene con tutti, con i compagni e in campo mi diverto. Penso che questo si veda e sono molto contento di questo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy