As Roma-Starwood, progetto stadio sempre più americano

La compagnia con sede a Greenwich, in Connecticut, gestisce asset per 36 miliardi di dollari e controlla quote in alberghi, complessi residenziali, centri commerciali, edifici per per uffici, complessi residenziali, strutture industriali e centri commerciali.

di finconsadmin

Uno stadio giallorosso sempre più a stelle e strisce. Il rapporto tra la Roma e Starwood Capital può diventare sempre più solido e il punto di convergenza è rappresentato dal progetto per la costruzione del nuovo impianto del club, nella zona di Tor di Valle. Starwood Capital, società di investimenti privati, già alla fine di marzo ha ufficializzato la firma di una partnership strategica tra una sua controllata e AS Roma SPV, LLC, azionista di maggioranza dell’AS Roma.

 

La compagnia con sede a Greenwich, in Connecticut, è stata fondata nel 1991 da Barry Sternlicht sviluppa il proprio business soprattutto nel settore immobiliare globale. Starwood Capital Group gestisce asset per 36 miliardi di dollari e controlla quote in alberghi, complessi residenziali, centri commerciali, edifici per per uffici, complessi residenziali, strutture industriali e centri commerciali. Nel corso degli anni, la società ha raccolto quasi 24 miliardi di dollari di equity capital, investimenti di privati e soggetti istituzionali.

L’attività si è sviluppata attraverso la rete di uffici e sedi tra Stati Uniti (Greenwich, Atlanta, San Francisco, Washington, Los Angeles e Chicago) e sedi all’estero a Londra, Lussemburgo, Parigi, Mumbai e San Paolo. L”impero’ comprende brand come Starwood Property Trust, Starwood Energy Group Global, Starwood Real Estate Securities, SH Group e Starwood Hotel & Resorts: nel settore alberghiero, attraverso marchi come Sheraton e Meridien, la Starwood è presente già nelle maggiori località turistiche italiane, ovviamente compresa Roma.

 

A marzo, Sternlicht, aveva evidenziato che “Roma è una delle città più importanti al mondo” e che la transazione “ci offre la possibilità di essere partner nello sviluppo di uno di progetti real estate più entusiasmanti in Europa oggi. L’area è superba. E’ appropriato e bello che con l’Italia che esce da un prolungato rallentamento economico possiamo investire il nostro capitale ed essere parte di questo nuovo sviluppo. Ci auguriamo che lo stadio sia un simbolo del futuro brillante di questa incredibile città, dei suoi cittadini e dei tifosi della Roma”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy