Roma-Smalling, niente accordo: terminato l’incontro a Trigoria, ma la trattativa va avanti

Nulla di fatto nell’incontro tra gli intermediari e il club romanista. L’affare può saltare

di Redazione, @forzaroma

Non c’è ancora l’accordo per il ritorno di Chris Smalling alla Roma. E non è scontato che arriverà. L’inglese è a Manchester in attesa del via libera per tornare nella capitale, ma al momento la trattativa non si è ancora sbloccata. L’ottimismo di questa mattina in casa romanista, ha lasciato il passo all’apprensione per un’affare che non ha ancora trovato la quadra decisiva. Il gruppo di intermediari guidato da Jozo Palac e la delegazione della Roma composta da Guido Fienga e il vicepresidente Ryan Friedkin hanno portato avanti le trattative per tutto il pomeriggio, ma le richieste del Manchester continuano a non combaciare con l’offerta della Roma.

L’offerta della Roma al momento è ferma a quota 15 milioni, con il Manchester United che inizialmente sembrava disposto a fare un passo in avanti verso i giallorossi. Palac è arrivato in mattinata nel centro sportivo romanista, portando avanti con la dirigenza giallorossa una prima riunione durata circa un’ora e mezza. Nell’operazione Smalling potrebbe esserci spazio anche per il laterale olandese Fosu-Mensah, che nelle logiche di rosa rinforzerebbe la corsia di destra. Si allontana invece Dalot, che può trasferirsi al Milan.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy