Raiola a Roma, incontro con i giallorossi: sul tavolo il futuro di Kluivert. E (ri)spunta Areola

Raiola a Roma, incontro con i giallorossi: sul tavolo il futuro di Kluivert. E (ri)spunta Areola

L’agente italo-olandese, nella capitale per l’operazione di de Ligt, ha incontrato Fienga. Da definire il destino dell’ex Ajax

di Valerio Salviani, @vale_salviani

Le grandi manovre nella Roma per il momento sono congelate. Senza ds e con la nuova proprietà ancora ufficialmente non insediata, l’amministratore delegato Guido Fienga sta portando avanti operazioni minori con l’aiuto di alcuni agenti-consulenti vicini al club. Tra questi Mino Raiola, che è sbarcato ieri nella capitale per stare vicino a de Ligt (operato alla spalla alla Salvator Mundi), e ne ha approfittato per fissare un incontro con i giallorossi. Dopo aver chiuso l’affare Mkhitaryan, l’obiettivo è definire il futuro di Justin Kluivert. La Roma punta a fare plusvalenza (a bilancio sta a 12 milioni), ma al momento non ci sono club disposti a puntare su di lui versando cifre importanti. Per questo Raiola sta cercando di capire se ci sono margini per ricucire lo strappo con Fonseca e garantire una nuova chance al figlio di Patrick a Trigoria. L’ex Ajax a Roma sta bene e nonostante la delusione per il finale di stagione da desaparecido, non avrebbe problemi a restare. L’ipotesi è comunque complicata.

Kluivert non è l’unico argomento sul tavolo. La Roma, dopo la delusione Pau Lopez, è in cerca di un portiere a basso costo. Gli obiettivi Gollini e Cragno costano troppo, così Fienga ha chiesto a chi si sta occupando del mercato di trovare un profilo low-cost da proporre. Mino Raiola non si è fatto trovare impreparato e ha fatto il nome Alphonse Areola, tornato al PSG dopo il deludente prestito al Real Madrid (appena 9 presenze) e vicino proprio ai giallorossi due estati fa. Se ne riparlerà con il futuro ds, che prima dovrà però cedere Pau Lopez e Robin Olsen, entrambi con stipendi importanti e un curriculum recente che non aiuta. Chiosa su Calafiori, che è stato davvero vicino all’addio, ma che anche grazie a Fonseca si è riavvicinato e ora potrebbe strappare un rinnovo da professionista. A meno di nuove offerte irrinunciabili.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy