Dzeko, dall’addio al rinnovo: ora Friedkin può allungargli il contratto di un anno

L’idea sul bosniaco, che già esisteva nell’era Pallotta, è quella di prolungare l’accordo fino al 2023 spalmando l’ingaggio

di Redazione, @forzaroma

Dalla cessione al rinnovo, di nuovo. È un momento particolare per Edin Dzeko: il passaggio sfumato alla Juventus, poi la panchina di Verona e gli errori davanti alla porta. Il bosniaco alla fine è rimasto in giallorosso, ama la capitale e la famiglia si sente a casa. Ora il numero 9 deve ritrovare il gol, il prima possibile, per uscire da un circolo vizioso che rischia di diventare pericoloso. Dzeko può mettere nel mirino Amadei nella classifica dei bomber all-time in giallorosso e la società potrebbe anche rinnovargli il contratto. Come riporta ‘La Gazzetta dello Sport’, i Friedkin potrebbero confermare quella che era già un’idea nell’ultimo anno dell’era Pallotta. L’ipotesi è quella di allungare l’accordo, che ora scade nel 2022, di un altro anno spalmando l’attuale ingaggio di 7,5 milioni all’anno (è il più pagato della rosa) e chiudendo la carriera a Roma. Come lo scorso anno, quando Edin era stato a un passo dall’Inter prima di rinnovare, anche ora il bosniaco potrebbe passare dall’addio a un nuovo matrimonio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy