La confraternita del gol: i marcatori diversi sono 17

La confraternita del gol: i marcatori diversi sono 17

Soltanto il Borussia Dortmund nei maggiori campionati d’Europa ha fatto meglio. Kolarov a quota 7 come Dzeko

di Redazione, @forzaroma

Da Dzeko a De Rossi, sono diciassette i marcatori stagionali in Serie A, appena uno in meno del Borussia Dortmund. In estate, durante il ritiro a Trigoria, Di Francesco insisteva sul fatto che tutti i giocatori dovessero andare al tiro con più continuità. In primavera, cambiato l’allenatore, la storia non è cambiata, se è vero che nella Roma praticamente tutti hanno segnato. Il primo, ad agosto, è stato Dzeko, quando la Roma ha vinto 1­0 in casa del Torino, l’ultimo, per ora, è stato De Rossi, sabato sera, al Ferraris, da cui la squadra è uscita con lo stesso risultato. In mezzo tanti attaccanti in difficoltà e tanti altri giocatori che, sfruttando le palle inattive, hanno dato una mano a togliere le castagne dal fuoco. Come scrive Chiara Zucchelli su La Gazzetta dello Sport, in difesa hanno segnato Juan Jesus, Kolarov, Fazio, e Manolas, mentre a centrocampo, prima di De Rossi, erano andati in gol Cristante, Pellegrini, Zaniolo, Pastore e Nzonzi. Anche il vice capitano, Florenzi, ha trovato due volte la via della rete, mentre davanti ci sono state le note dolenti. Perotti è a quota 4 gol di cui 3 su rigore, Dzeko si è limitato a 7, Schick è a 3 così come Ünder, Kluivert è a quota 1, mentre il capocannoniere della squadra El Shaarawy, è a 9. Considerando anche le coppe, i marcatori stagionali della Roma sono 18 (c’è Marcano in Coppa Italia), mentre quello che, in assoluto, ha segnato di più è Dzeko, con 12 centri complessivi. Pochi, decisamente troppo pochi, per un attaccante del suo valore.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy