Caviglia k.o. Per Salah il derby resta tabù

Caviglia k.o. Per Salah il derby resta tabù

Un anno fa l’egiziano si fece male proprio contro la Lazio. Oggi gli esami

La sindrome da derby evidentemente deve aleggiare su Salah, che ieri è andato k.o. per un intervento a fine allenamento (un classico della sfortuna) ad opera di Vermaelen. Borsa del ghiaccio, dita incrociate e stracittadina a forte rischio. Un anno fa l’egiziano si fece male proprio contro la Lazio, come sottolineano Massimo Cecchini e Andrea Pugliese su La Gazzetta dello Sport.

Stamattina a Trigoria sono tutti pronti per sottoporre ad esami l’attaccante, che ovviamente farà di tutto per giocare domenica.

La sua gestione, però, deve essere intelligente. Vero che la sfida con la Lazio in casa giallorossa vale tantissimo a prescindere dalla (ottima) posizione di classifica, ma subito dopo arriveranno i «big match» contro Milan e Juventus, ed ovviamente non sarebbe utile per la Roma correre il rischio di perdere uno come Salah, autore finora di 8 reti in 12 partite di campionato (9 in 19 gare stagionali) e spalla perfetta di Dzeko nella costruzione del super attacco della Roma.

Sullo sfondo, ovviamente, c’è anche la Coppa d’Africa, che prenderà il via il 14 gennaio in Gabon. Inutile sottolineare come — tra Roma e Fiorentina — Salah non abbia mai segnato alla Lazio. Appuntamento al girone di ritorno?

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy