Roma, poker in stile Totti

Totti illumina la notte della Roma. Assist e spettacolo contro un Crotone abbordabile

La Roma riparte e con una netta vittoria contro il Crotone migliora la sua classifica dopo 5 giornate di campionato. Totti dà entusiasmo ed entra nelle azioni di 3 dei 4 gol. Spalletti festeggia la vittoria numero 100 da allenatore della Roma e Dzeko riscopre il gusto di siglare una doppietta. Il cabotaggio dell’avversario aiuta a Spalletti a schierare Totti dall’inizio, dando un contentino al capitano. L’ultima volta da titolare fu il 20 settembre del 2015 per il pari casalingo, 2 a 2, contro il Sassuolo. Per il dieci è il modo migliore per festeggiare in anticipo il suo compleanno, seppur davanti a solo 24.000 spettatori che però hanno apprezzato le sue giocate.

La Roma di ieri si è schierata in modo sfacciatamente offensivo, approfittando di un Crotone abbordabile. Al solito 4-2-3-1 spallettiano si è sostituito un 4-2-1-3, con Totti dietro al tridente che prevede le ali Salah ed El Shaarawy vicinissime al centravanti Dzeko. La formula è divertente. Sarebbe utopia, però, pensare di riproporla con squadre più attrezzate. Strootman infatti è costretto a faticare più del dovuto e Paredes, seppur lucido, è abituato a giocare con due mediani accanto. Il giovane regista argentino, comunque, si presenta lanciando in profondità Dzeko che colpisce, però, il palo. Anche El Shaarawy ha un ottimo impatto nel match e rende la notte subito coinvolgente. E’ lui a sbloccare il risultato, su assist di Florenzi sporcato da Claiton, e offrire, ricevendo da Totti, la palla del raddoppio a Salah. Tra le due reti giallorosse Palladino spreca una grande occasione davanti a Szczesny.

Dzeko è ispirato e si muove bene ma è soprattutto Totti a celebrare i movimenti del 9.
Il capitano, già prima dell’intervallo, lo pesca con l’esterno in mezzo all’area già nella prima parte. Sul colpo di testa, ben angolato, Cordaz è bravo in due tempi. Alll’inizio della ripresa Totti, lanciandolo di prima in contropiede, gli permette di segnare in solitudine. Il pallonetto, con il portiere del Crotone a mezza strada, è da applausi. Come l’assist del capitano che continua il suo show, rendendo inutile la marcatura di Crisetig, sentinella ad personam nello schieramento di Nicola. Totti continua a regalare perle e verticalizza per Salah che offre su un piatto d’argento la doppietta a Dzeko. Sul 4-0 Palladino si fa parare un rigore da Szczesny e Salzano prende un palo sotto la Sud. Spalletti, invece, fa rifiatare Salah, Manolas e Florenzi che lasciano il posto rispettivamente a Iturbe, Juan Jesus ed Emerson. La gente vorrebbe il 250° gol in serie A di Totti. Che, invece, pensa più ai compagni che a se stesso.

(U. Trani)

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy