Accordo con il Coni: all’Olimpico per altri 3 anni

Accordo con il Coni: all’Olimpico per altri 3 anni

La Roma utilizzerà l’impianto fino alla stagione 2019/20 compresa in attesa della costruzione dello stadio di Tor di Valle

La Roma ha raggiunto l’accordo con il Coni per poter utilizzare lo stadio Olimpico per le prossime tre stagioni, fino al campionato 2019/20 compreso. L’intesa, come spiegano dalla società giallorossa, prevede lo sviluppo congiunto di progetti digitali e di servizi volti a valorizzare l’esperienza dello spettatore in linea con i più moderni impianti a livello internazionale, e la realizzazione di spazi come le nuove aree previste in tribuna Tevere per famiglie e la clientela corporate. La Roma disputa le proprie partite interne all’Olimpico ininterrottamente dalla stagione 1953-54, a parte alcuni brevi periodi in cui l’impianto era in fase di ristrutturazione (per esempio a ridosso dei Mondiali del 1990), come si legge su Il Messaggero.

L’intesa con il Coni, proprietario dell’impianto del Foro Italico, conferma l’allungamento dei tempi previsti per il progetto del nuovo stadio a Tor di Valle, sicuramente non disponibile prima del 2020: proprio la deadline fissata dal presidente della Roma, James Pallotta, per non cedere la società e passare la mano ad altri proprietari. Per il momento la conferenza dei servizi è stata rinviata a settembre, quando se ne aprirà una nuova che avrà tempo tre mesi per esprimersi sul progetto. Sul tavolo tecnico pesa la pioggia di paletti e pareri contrari presentati dagli enti coinvolti. Primo fra tutti il ministero dei Trasporti che si è espresso in modo negativo perché l’opera senza il ponte sul Tevere (che deve essere a carico dei proponenti) e quello dei Congressi (a carico dello Stato) non avrebbe interesse pubblico. Anche il ministero dei beni culturali ha espresso perplessità sul progetto e sul vincolo legato alla tribuna dell’ex ippodromo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy