Stadio Roma, il pg della Cassazione: “Lanzalone resti ai domiciliari”

Stadio Roma, il pg della Cassazione: “Lanzalone resti ai domiciliari”

I difensori dell’ex presidente Acea hanno chiesto la revoca della misura cautelare

di Redazione, @forzaroma

Rimarrà ai domiciliari Luca Lanzalone, ex presidente di Acea e consulente della sindaca di Virginia Raggi, rinviato a giudizio il prossimo 5 marzo, con rito immediato, nell’ambito dell’inchiesta Rinascimento. Lo ha chiesto il Sostituto procuratore generale della Cassazione Ciro Angelillis nell’udienza a porte chiuse svoltasi davanti ai giudici della Sesta sezione penale presieduta da Giacomo Paoloni.

In particolare, il Pg ha chiesto il rigetto del ricorso presentato dai legali di Lanzalone, Giorgio Martellino e Luca Di Stefano, contro l’ordinanza del Tribunale del riesame della capitale che lo scorso 20 novembre aveva respinto la richiesta di revoca della misura cautelare e anche quella di sostituirla con l’obbligo di firma. La decisione potrebbe arrivare domani.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy