Strakosha: “Attacchiamo qualsiasi avversario senza paura. Oggi si sentivano solo i nostri tifosi”

Strakosha: “Attacchiamo qualsiasi avversario senza paura. Oggi si sentivano solo i nostri tifosi”

Le parole del portiere della Lazio al termine del derby pareggiato contro i giallorossi

di Redazione, @forzaroma

Niente da fare per Roma e Lazio: il secondo derby stagionale rimane inchiodato sullo 0 a 0anche al 90′, con la situazione in classifica che resta inalterata. Al termine del match, il portiere biancoceleste Thomas Strakosha ha rilasciato alcune dichiarazioni.

STRAKOSHA A LAZIO STYLE CHANNEL

“Siamo una squadra forte, attacchiamo qualsiasi avversario senza paura. Il pubblico stasera ci ha dato una spinta in più, anche in 10 correvamo come matti. I nostri tifosi sono meravigliosi, ci servono come il pane: stasera si sentivano solo loro, con tutto il rispetto per i tifosi della Roma. L’uomo in meno? Non ero preoccupato, con il pubblico eravamo in 11. Siamo ripartiti alla grande, potevamo fare pure gol”.

STRAKOSHA IN ZONA MISTA

Questo è un pareggio importante per noi. Forse all’ultimo avremmo meritato anche di vincere il match, ma è andata così e siamo comunque soddisfatti. Eravamo tranquilli, siamo riusciti a lasciarci alle spalle ciò che è accaduto. La vicinanza dei tifosi è stata fondamentale in questo senso. Noi dobbiamo cercare di dare il nostro meglio in ogni partita da qui in poi. Pensiamo a noi stessi, non vogliamo confrontarci con nessuno. Ogni sfida può nascondere delle insidie, basti pensare al match contro il Benevento: abbiamo rischiato di perderlo, ma poi abbiamo ribaltato il risultato. Cosa ci ha detto il mister all’intervallo? Di rimanere concentrati. Ed è quello che abbiamo cercato di fare. Probabilmente nel secondo tempo abbiamo creato qualcosa in più rispetto alla Roma. Non abbiamo mai mollato, c’erano grinta e concentrazione. Come sto? Bene, non ho nessun problema. Quella di oggi è stata probabilmente una delle più belle coreografie che abbia visto da quando sono qui. Ringrazio tantissimo i tifosi. Nella parte finale della partita siamo rimasti in dieci, ma i nostri tifosi sono stati l’undicesimo uomo in campo. Abbiamo una tifoseria straordinaria. Non ci ha lasciati mai soli, neanche a Salisburgo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy

// inizio configurazione per forzaRoma // fine configurazione per forzaRoma