Scontri Liverpool, processo Lombardi aggiornato a domani. Mostrati i filmati dei disordini

Scontri Liverpool, processo Lombardi aggiornato a domani. Mostrati i filmati dei disordini

Udienza iniziata questa mattina alle ore 11 presso la Corte di Preston. Riprenderà domani allo stesso orario

di Redazione, @forzaroma

Dopo la sentenza a due anni e mezzo di reclusione di Daniele Sciusco, adesso è la volta di Filippo Lombardi, accusato di aver ferito gravante il tifoso Reds, Sean Cox, prima del match di Champions League tra Roma e Liverpool. Ieri la Corte di Preston ha concesso un giorno in più alla difesa per discutere la propria tesi  rimandando a oggi (ore 11) l’udienza.

CRONACA DELL’EVENTO 

Ore 16.00 – Udienza sospesa, si riprenderà domani alle 11 italiane

Ore 15.50 – Prende parola l’avvocato difensore di Filippo Lombardi: “Non c’è dubbio che il signor Cox abbia subito lesioni catastrofiche in seguito agli scontri, ma il mio assistito non accetta che passi il messaggio che sia stato lui ad aggredirlo. Inoltre in tutto il filmato mostrato non c’è un video che dimostri come Lombardi e “N40″ abbiano viaggiato insieme. Non sono arrivati a Manchester insieme e tantomeno a Liverpool”.

Ore 15.40Hankin continua a mostrare le immagini degli scontri. “Vediamo Sean Cox sdraiato a terra mentre Lombardi si trovava a poca distanza da lui e con una cintura in mano. I video mostrano come chiami i suoi compagni e di come sia pronto a colpire con la cintura. Inoltre Filippo è facilmente identificabile con il cappuccio nero e lo zaino sulla schiena”.

Ore 15.15 – Riprende il processo. L’udienza sarà nuovamente sospesa alle ore 16

Ore 14.00 – Il caso viene aggiornato a dopo pranzo, l’udienza riprenderà alle 15.15 (italiane).

Ore 13.45 – L’ufficiale di Polizia Hankin descrive anche Filippo Lombardi come il “leader” del gruppo di italiani che ha guidato le violenze.

Ore 13.00 – La prima persona a testimoniare è l’ufficiale di polizia, Hankin, il quale mostra anche le prove fin qui raccolte a cominciare dai video delle telecamere a circuito chiuso che ripresero gli scontri. “N40” (così definito l’italiano in attesa dell’estradizione in Inghilterra) ha colpito Sean Cox. Subito dopo, come si vede dalle immagini mostrate alla giuria, Filippo Lombardi colpisce il tifoso Reds con la cintura. Secondo il procuratore Biddle, quindi, entrambi gli imputati sono responsabili per le ferite a Cox.

Ore 12.00 – Il processo è iniziato questa mattina alle ore 11 (locali) e, come riporta il portale liverpoolecho.co.uk, potrebbe durare più di qualche giorno. La difesa ribadisce ancora una volta come Filippo Lombardi abbia partecipato ai disordini che hanno portato Sean Cox a rimanere gravemente ferito, ma i legali dell’ultrà romanista negano che il loro assistito abbia ferito personalmente il tifoso Reds. In aula presente anche la moglie di Cox, Martina.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy

// inizio configurazione per forzaRoma // fine configurazione per forzaRoma