Roma, ultimatum al Leicester per Mahrez: idea Promes. Di Francesco: “Voglio una partenza sprint”

Roma, ultimatum al Leicester per Mahrez: idea Promes. Di Francesco: “Voglio una partenza sprint”

Il ds Monchi si è stancato di aspettare le Foxes: o la trattativa si chiude entro Ferragosto o è destinata a saltare. Analisi video e rifinitura a Siviglia prima del match col Celta Vigo, mentre si tratta Sadiq col Torino

La Roma continua a lavorare in quel di Siviglia in vista dell’amichevole di domani sera al Balaidos contro il Celta Vigo. La mattina ha visto protagonista un’analisi video per i giallorossi, che poi alle 19 sono scesi in campo per la rifinitura. Tra le due sedute piscina e grigliata per i sudamericani della Roma.

IL MERCATO – Al centro dei pensieri della Roma c’è sempre Riyad Mahrez, che dopo la prestazione di ieri contro l’Arsenal ha scatenato le ire dei tifosi del Leicester sui social, invitandolo a fare le valigie. Dalla Spagna invece rilanciano l’indiscrezione per cui le Foxes avrebbero offerto l’algerino al Barcellona, che però non interessa ai blaugrana. Intanto Monchi avrebbe lanciato un ultimatum agli inglesi: o si chiude entro Ferragosto, o la trattativa salta. Una delle atlernative principali per la Roma si potrebbe chiamare Quincy Promes, esterno dello Spartak Mosca che costa 30 milioni. Per la difesa invece si torna a parlare della suggestione Jerome Boateng, centrale del Bayern Monaco che piace molto anche al Nizza. Per il reparto arretrato c’è inoltre da registrare anche la concorrenza dell’Inter per Nacho: i nerazzurri potrebbero andare sul jolly del Real Madrid o sullo stesso giallorosso Federico Fazio. In uscita si tratta Sadiq con il Torino: la Roma vuole un prestito secco, i granata preferirebbero inserire un diritto di riscatto. Infine Iturbe ha l’accordo con il Leganes, ma la sua prima scelta si chiama Malaga.

LE VOCI – E’ tornato a parlare il nuovo difensore della Roma, il primo acquisto di Monchi, Hector Moreno: “All’inizio non avevo realizzato cosa fosse la Roma. C’è un momento in cui non te ne rendi conto, ma poi firmi, sei dentro al club, arrivi al centro dell’allenamento e realizzi quanto sia grande. È bello pensare che se farò bene a Roma torneranno a vedere il calcio messicano”. Anche l’allenatore giallorosso Eusebio Di Francesco si è raccontato, rispondendo alle domande dei tifosi: “Credo di aver fatto il percorso giusto per poi ambire alla società che nel calcio mi ha dato di più. Sono orgoglioso di allenare la Roma perché mi ha dato grandi gioie e soddisfazioni. La partita che ricordo con più affetto da calciatore? Sicuramente il derby del 3-3 del 1998-99″. Poi sugli obiettivi: “Partire alla grande, dare un’identità alla squadra, cercare di vincere le partite, che è quello che conta, portando entusiasmo intorno alla squadra. Siamo noi a trascinare tutto il sistema”.

IL RESTO DELLE NEWS – Intanto sono stati ufficializzati i numeri di maglia della Roma per la prossima stagione: a Kolarov l’11 lasciato libero da Salah, confermati i cambi per Jesus, Peres e Alisson. Fuori dalla lista Iturbe, Castan, Vainqueur e Gyomber. Infine Francesco Totti è stato protagonista di una storia toccante per una tifosa, che nell’incontro con la leggenda giallorossa ha visto un segno da parte del papà scomparso.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy