Boxing day nel segno di Schick e Zaniolo: la Roma affossa il Sassuolo 3 a 1 – FOTO

Boxing day nel segno di Schick e Zaniolo: la Roma affossa il Sassuolo 3 a 1 – FOTO

I giallorossi vincono e convincono: la scena se la prende l’ex Inter con un gol da favola

di Jacopo Aliprandi, @JacopoAliprandi

Il ritorno al gol di Perotti dopo otto mesi, la fine del digiuno di Schick dopo otto partite e gli applausi dell’Olimpico. Un Natale benedetto per la Roma che ha trovato nuove certezze, più sicurezza e soprattutto tre punti fondamentali per la lotta alla zona Champions. Tre a zero al Sassuolo e un gol capolavoro di Zaniolo che farà ancora più rimpiangere i tifosi dell’Inter per lo scambio del ragazzo con Nainggolan. Niente proclami eccessivi, è solo l’inizio della via per la guarigione, ma questa Roma ci è piaciuta. E adesso la Champions è distante solamente quattro punti.

IL RITORNO DEL MONITO – Pronti, via. Subito Roma in vantaggio dopo appena otto minuti di gioco. E il clima natalizio sembra aver portato gioia e serenità al tanto tormentato Schick. Perché è stato proprio l’attaccante ceco ad aver procurato il calcio di rigor, poi realizzato da Diego Perotti. Lancio lungo per il numero 14, entrata in ritardo di Ferrari e il ritorno al gol del Monito dopo otto mesi di digiuno (nove in campionato).

ROMA SCHICK – Inarrestabile Schick: due minuti dopo in copertura ha colpito la traversa di Olsen, poi il gol che ha fatto esplodere l’Olimpico: in contropiede – su bell’assist di Cristante – l’attaccante è riuscito a saltare Consigli e a spedire poi il pallone in rete dopo un digiuno di sette partite.
Buon primo tempo dei giallorossi, sempre in partita e che non hanno rischiato poco o nulla. Merito anche del Sassuolo che ha sempre attaccato in maniera confusa, con un Babacar spaesato e ben marcato stretto da Manolas. Brava la Roma a far breccia due volte nella difesa dei nerazzurri che fino al match di stasera avevano la miglior difesa in trasferta alla pari della Juventus (sei gol).

ZANIOLISMO – A completare la festa giallorossa nel secondo tempo il super gol di Zaniolo, alla sua prima storica realizzazione in serie A. Il ragazzo prodigio, scambiato dall’Inter in estate per arrivare a Nainggolan, con un pallonetto ha battuto Consigli trovando la gioia personale e quella romanista. Poi la sostituzione e la standing ovation dell’Olimpico e i fischi invece al subentrante Pastore, anche oggi poco brillante.

LAZIO PIU’ VICINA – Attacco che torna al gol con una convincente prestazione di Schick e Perotti, difesa che trova di nuovo solidità nonostante il gol Babacar allo scadere. Segnali incoraggianti, ma che non devono far rilassare la Roma: la strada per la guarigione è ancora lunga e continua da Parma. Testa agli altri emiliani, per la Champions ormai lontana quattro punti.

CRONACA PARTITA

TABELLINO

Roma-Sassuolo 3-1
Marcatori
: 8′ Perotti (rig.), 23′ Schick, 59′ Zaniolo, 90′ Babacar

ROMA (4-2-3-1): Olsen; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Cristante, Nzonzi; Under, Zaniolo (64′ Pastore), Perotti (68′ Kluivert); Schick (76′ Dzeko).
A disposizione: Fuzato, Mirante, Karsdorp, Lu. Pellegrini, Juan Jesus, Marcano, El Shaarawy.
Allenatore: Eusebio Di Francesco.

SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Marlon, Lemos (45′ Lirola), Ferrari, Dell’Orco; Bourabia, Magnanelli, Djuricic (58′ Di Francesco); Berardi, Babacar, Brignola (63′ Locatelli).
A disposizione: Satalino, Pegolo, Magnani, Peluso, Sensi, Matri, Trotta.
Allenatore: Roberto De Zerbi.

Arbitro: Giacomelli
Assistenti: Di Iorio e Santoro
IV Uomo: Pillitteri
VAR: Ghersini
AVAR: Fiorito

NOTE Ammoniti: 8′ Ferrari, 27′ Florenzi Spettatori: 35.893

IL PREGARA

Ore 17.30 – Roma e Sassuolo in campo per il riscaldamento.

Ore 17.10 – In campo i portieri per il riscaldamento.

Ore 16.55 – La Roma è arrivata all’Olimpico.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy