Roma, partenza da incubo: mai così pochi punti dalla stagione 2012/2013

Roma, partenza da incubo: mai così pochi punti dalla stagione 2012/2013

Solo 4 i punti conquistati da Di Francesco nelle prime tre giornate di campionato: per trovare un inizio così in salita bisogna tornare indietro di 6 anni, quando sulla panchina giallorossa c’era Zeman

di Melania Giovannetti, @MelaniaGvn

Tre partite, quattro punti, cinque gol subiti: è questo l’amaro bottino della Roma di Di Francesco nelle prime tre giornate della Serie A 2018/2019. Dopo la vittoria conquistata all’esordio sul campo del Torino, è arrivato il pareggio in casa con l’Atalanta e la sconfitta a San Siro contro il Milan di Gattuso. Poco, troppo poco per chi aspira a migliorarsi di anno in anno. Talmente poco che una partenza così in salitaquattro punti nelle prime tre partite giocate in campionato – non la si vedeva da ben 6 anni.

L’ULTIMA VOLTA CON ZEMAN – Era il 2012 e sulla panchina della Roma c’era Zdenek Zeman. Seconda avventura in giallorosso per il boemo, secondo anno in giallorosso per la proprietà americana dopo l’esperimento fallito con Luis Enrique. Solo due i punti del tecnico spagnolo nelle prime tre giornate della stagione 2011/2012 (pareggi con Inter e Siena, sconfitta col Cagliari), un anno dopo Zeman riuscì a conquistarne due in più battendo l’Inter, pareggiando col Catania e perdendo col Bologna. Una stagione maledetta per la Roma, che a febbraio esonerò il boemo per accogliere Andreazzoli in panchina. Sesto posto finale in campionato e Coppa Italia persa in finale contro la Lazio. Con l’arrivo di Rudi Garcia, il trend si è letteralmente ribaltato: 9 punti su 9 nelle prime due stagioni del francese, 7 nella terza (quella che gli costò l’esonero a metà annata), 7 anche con Spalletti e 6 un anno fa nel primo anno di Di Francesco (3 con l’Atalanta alla prima giornata, zero con l’Inter alla seconda e tre con il Verona nella quarta. La terza giornata con la Samp – pareggiata poi 1-1 – è stata rimandata a gennaio). La sosta alle porte servirà al tecnico abruzzese per rigenerare spirito e idee e per ripartire con una vittoria contro il Chievo: per non far peggio del suo maestro Zeman dovrà assolutamente vincere (alla quarta il boemo conquistò i 3 punti grazie alla vittoria a tavolino sul Cagliari, ndr), mentre un eventuale pareggio gli farebbe eguagliare i 5 punti di Luis Enrique nelle prime 4 giornate. Un’eventualità da evitare a tutti i costi per non lasciar partire il treno di testa già a inizio campionato.

PUNTI CONQUISTATI NELLE PRIME 3 GIORNATE

2018/2019 4 punti
2017/2018 6 punti
2016/2017 7 punti
2015/2016 7 punti
2014/2015 9 punti
2013/2014 9 punti
2012/2013 4 punti
2011/2012 2 punti

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy