Mercato Roma, Torreira: “Non so dove sarà il mio futuro, ma in Italia sto bene”

Mercato Roma, Torreira: “Non so dove sarà il mio futuro, ma in Italia sto bene”

Il centrocampista della Samp: “Dopo aver concluso la stagione voglio andare a casa, c’è la nazionale che mi aspetta. Voglio andare al Mondiale, per me sarebbe un sogno”

di Redazione, @forzaroma

Soprattutto dopo le parole di Massimo Ferrero, Lucas Torreira sarà uno dei nomi più cercati del calcio italiano e non solo nel prossimo mercato. Il centrocampista uruguaiano, che piace molto anche alla Roma, ha parlato del suo futuro a margine del Torneo Ravano – Coppa Paolo Mantovani: “Sta finendo per me un‘annata molto positiva, anche se alla fine ci è mancato qualcosa. Volevamo qualificarci alla prossima Europa League, non è andata così ma ora vogliamo finire al meglio questo anno che è molto importante per noi”.

Contro la Spal sarà l’ultima partita di Torreira con la Samp?
Sarà l’ultima di questo campionato, poi non so cosa succederà. Dopo aver concluso la stagione voglio andare a casa, c’è la nazionale che mi aspetta. Voglio andare al Mondiale: per me sarebbe un sogno.

Però oggi Ferrero ha detto che sei pronto per un grande club.
Non lo so, ora penso a quest’ultima partita. In questo momento non posso dire dove andrò nei prossimi mesi o il prossimo anno. So che i tifosi mi vogliono bene, e questo è importante perché qui ho trascorso due anni bellissimi e meravigliosi. Però ora penso solo a quest’ultima partita e poi voglio tornare a casa.

Preferisci restare in Italia o andare all’estero?
In Italia si sta bene e si mangia bene. Però in questo momento non posso dire nulla perché non so nulla.

Il babà e i dolci napoletani ti piacciono?
Non conosco il babà, non so di cosa si stia parlando.

Sei pronto per il Mondiale?
Sono molto contento di essere nella lista dei pre-convocati, ora ci saranno due settimane per lavorare e poi il ct sceglierà i 23. Per me andare in Russia sarebbe molto importante.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy