Verona-Roma 0-1 LE PAGELLE: Under, Spritz del Bosforo. Pellegrini, un rosso fuori menu

Dopo 49 giorni la Roma torna a vincere, ma non a stupire. Stupefacente è solo il gol di Cengiz dopo un minuto. Basta quello. Non bastano parole per spiegare l’espulsione di Pellegrini, né l’involuzione di Strootman. Evanescente El Shaarawy. Dzeko: la voglia c’è, il resto no.

di Francesco Balzani, @FrancescoBalza8

ALISSON 6

Finalmente una domenica di relax dopo un mese vissuto ai lavori forzati. Nel primo tempo deve solo soffiare su un fendente di Matos. Nella ripresa pensa solo a urlare per tenere sveglia la retroguardia e si prodiga in una bella uscita bassa nel finale. Oggi i problemi sono altri.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. encat - 3 anni fa

    il cambio modulo ha dato qualche timido risultato, Nainggolan in quella posizione rende molto di più. Va anche detto che il Verona anche in superiorità numerica non è MAI stato pericoloso, è una squadra davvero scarsa che merita la retrocessione
    Chi invece non posso più vedere è Dzeko, è rimasto a Roma solo con il corpo, ma la sua testa è evidente che ormai sia altrove.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. noel - 3 anni fa

    Pellegrini ha fatto due sbagli in 20 secondi: un passaggio sbagliato che scaturisce il contropiede veronese e immediatamente il fallo da dietro che l’arbitro decideva per il rosso. Decisione gusta.

    A mio avviso oggi Nainggolan era il miglior giocatore in campo – sempre presente, combattente e volenteroso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy