VIDEO FR – Ricordi e emozioni: il messaggio ai romanisti di Panucci, Carboni, Zebina e Simplicio

I grandi del passato raccontano, con alcune immagini, i loro momenti più belli con la maglia giallorossa

Il coronavirus può forse bloccare le persone, ma non i loro ricordi. Le emozioni restano lì, indelebili, pronte ad essere rievocate quando il momento del bisogno lo richiede. Adesso quel momento è arrivato e la redazione di forzaroma.info ha chiesto ad alcuni giocatori del passato di regalarci le loro migliori immagini della Roma, per portare un attimo di spensieratezza in questo periodo difficile. Ecco i flashback più significativi di Panucci, CarboniZebina e Simplicio.

Christian Panucci: “Quando ti innamori di una maglia e per otto anni e mezzo (o nove) la indossi è difficile trovare un solo momento. Sono tanti. Forse ogni volta che l’ho indossata è stato un momento. Quelli sono stati anni di soddisfazioni, in cui ho avuto anche la fortuna di fare tanti gol. Dirti un momento in particolare? Forse non saprei, perché quando c’è amore… Sono stati otto anni belli e voglio ricordarli come tali, non come un solo momento”.

Amedeo Carboni: “Uno dei ricordi più belli è stato in una partita di Coppa Uefa, dicembre ’95. Il ritorno di un Roma-Broendby. All’andata perdemmo 2-1 con un gol a 5 minuti dal finale e Mazzone era incavolato nero. Nel ritorno credo che segnai io il 3-1 nei secondi finali, tacco di Totti e io dentro all’area di destro feci gol a rientrare. Emozione forte per tutta la squadra, e poi c’era anche un premio partita importante. Mi abbracciarno tutti, anche i magazzinieri. Un ricordo molto importante, uno dei più belli”.

Jonathan Zebina: “Ciao a Roma, all’Italia e ai romanisti. Ci tenevo a farvi un saluto in questo momento particolarmente difficile.  Di solito per non pensare al presente, quando ci sono momenti del genere, la mia mente va al futuro e al passato. Ovviamente il 2001 è uno di quelli. Mando forza e energia positiva a Roma e a tutti i romanisti. Grazie per quegli anni, un abbraccio forte”.

Fabio Simplicio: “Il ricordo più bello è stato segnare al Napoli, 2-2, all’Olimpico, ed esultare sotto la tribuna con la mia famiglia. E’ stato un ricordo bello ed emozionante che ha fatto vibrare ed emozionare tutti i tifosi giallorossi. Questo è stato il momento più bello nella nostra Roma”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy