‘RADIO PENSIERI’, CAGNUCCI: “Roma apriti al confronto coi tifosi sul nuovo stemma”, PARDO: “Col Parma gara tosta”, ZAMPA: “La Roma sta prendendo i migliori giovani d’Europa”

di finconsadmin

(Redazione ForzaRoma.info) Continua anche oggi la nostra rubrica quotidiana che accompagna i lettori che non possono ascoltare i commenti di conduttori ed opinionisti delle radio locali. (AGGIORNA).

 

 

TONINO CAGNUCCI (Rete Sport): “Sabatini sta facendo un grande lavoro, io peroa differenza di tanti, ci tengo a ricordare che lo ha portato a Roma Franco Baldini E a me dispiace quando tanti vogliono buttare tutto a mare. E’ vero che ha preso tanti ragazzi e che serve il difensore centrale, ma ci stanno lavorando. A tal proposi la Roma ha voluto dire no a heitinga di proposito perché non convince e si è tuffata su Toloi. Vertonghen sarebbe un grande acquisto però andrebbe a disturbare gli equilibri di spogliatoio, cosa che non è succussa con Bastos perchè Balzaretti è fuori per infortunio e Dodò è un ragazzo. Il Parma è una squadra tosta, Donadoni è un buon allenatore ed Amauri ha ricominciato a segnare. Mi sento di consigliare ai dirigenti della Roma di aprire un canale di confronto coi tifosi sul il nuovo stemma”

 

PIERLUIGI PARDO (Teleradiostereo): “Il Parma è una squadra che sta crescendo, Amauri sta trovando una continuità di rendimento. La Polemica con Cassano è stata risolta. I numeri del Parma  nel 2014 parlano chiaro, arriva con una serenità enorme all’Olimpico. Sarà una partita tosta, ma la Roma vista col Verona fa pensare i giallorossi saranno preparati per questa gara, ma ci vuole un rispetto asssoluto. La Roma delle ultime partite mi ha impressionato, stanno succedendo cose grosse. La reazione avuta dopo il 5 gennaio è impressionante”

 

CARLO ZAMPA (Rete Sport): “Il futuro sembra essere roseo per la Roma, sta prendendo i migliori giovani d’Europa. Sabatini sta facendo molto bene il suo lavoro, ma deve continuare su questa strada perché non è ancora stato fatto niente. C’è la sensazione di vedere che Roma e la Roma è un punto di arrivo per tanti giocatori. C’è l’ambizione di venire qui. Domenica c’è il Parma probabilmente si giocherà sotto la pioggia, ma questo non dovrebbe essere un problema perché spesso Rudi Garcia fa innaffiare il campo prima della gara. ”

 

ALESSANDRO ANTINELLI  (Teleradiostereo): “La Roma è la regina del mercato, lo penso io e lo pensano tutti. Oggi è scontato dire che la palma va a Sabatini, non solo per l’acquisto di Nainggolan ma per i prospetti. Oltre Sanabria, quest’estate ce stato l’under 17 e tutti parlavano benissimo di Berisha. Paredes se non lo prendevi ora a giugno costava l’ira di dio, cosi come Sanabria. Non so quale di questi tre diventerà un top player, ma in teoria possono diventarlo tutti e tre. Sono in un’età in cui vanno lasciati tranquilli. La Roma è un brand con gli americani che è destinato ad espandersi, ha un tecnico sta facendo molto bene e può lavorare bene con i giovani e i risultati della squadra invogliano i giocatori a scegliere la Roma invece che club come Borussia Dortmund o Arsenal. Non sono un estimatore di Paletta, per me non vale Burdisso.”

 

ROBERTO BERNABAI (Rete Sport): La Roma ad affrontare la Lazio tre volte di seguito abbia molto da perdere e poco da guadagnare. Su Osvaldo ce da dire una cosa, Pochettino lo conosceva molto bene e lo ha voluto fortemente in Inghilterra sapeva bene che era una mina vagante. Se avesse avuto la testa sarebbe stato un grande attaccante, ha talento, ha fisico ci mette grinta, ma spesso gli parte la brocca. L’argentino ha messo in imbarazzo il suo tecnico agli occhi della dirigenza del Southampton. In campionato il Parma in questo momento non è un cliente semplice, per la Roma non sarà una gara facile. Contro il Verona ho visto una squadra un pò in difficoltà dal punto di vista della precisione. Non mi è dispiaciuto Ljajic e penso che da qui a fine campionato uno come Torosidis giocherà parecchio. Per la Juve mi sembra un pronostico chiuso non vedo l’Inter che armi possa avere.”

 

 

 GUGLIELMO TIMPANO Radio Manà Manà Sport) : “Questa è una Roma che compra e lo fa molto bene. Applausi a Sabatini per gli acquisti di Nainggolan e Bastos e per tutte le operazioni che riguardano questi giovani promettenti che stanno arrivando a Trigoria. Il progetto Roma in questo momento è un progetto credibile che alletta le scelte dei giocatori quando devono scegliere una squadra per il futuro”.

 

VALENTINA BALLARINI (Teleradiostereo): “Vertonghen credo sia un obiettivo per giugno per una Roma che torna in Europa, in Champions League. Sarebbe un colpo da Barcellona, da Manchester City. Heitinga la Roma può prenderlo quando vuole, ma evidentemente non convince Sabatini. Mi aspetto Paletta magari proprio prima della sfida del Parma, ho questa sensazione.”

 

 

 

FEDERICO NISII (Teleradiostereo): “Dire che la Roma è la regina del mercato è riduttivo. Vertonghen sarebbe il grande colpo di giugno in vista della Champions, è uno dei primi 4/5 difensori migliori in Europa. Non mi voglio allargare ma credo che questo sia uno dei più grandi mercati di gennaio di sempre. Vertonghen non può essere un giocatore da mercato di riparazione, questo fa capire la dimensione della proprietà che c’è, è concreta e sta mettendo soldi veri per strappare giocatori ai grandi club d’Europa. ”

 

MIMMO FERRETTI ( TeleRadioStereo ) : “La Roma quando va in campo qualcosa ti dà: c’è forza, tecnica, unità e personalità. La classifica ora va interpretata: sei punti dalla Juve che derivano dallo scontro diretto. Saranno decisivi febbraio e marzo, prima dello sprint finale”

 

PAOLO FRANCI (Rete Sport):”Sinceramente non credo che sia veritiera la trattativa per portare Vertonghen alla Roma. Secondo me è folle andare a prendere un giocatore che costa sui 15 milioni e che ne guadagna 3. A queste cifre vado a prendere un attaccante. Visto i discorsi fatti in passato in merito al tetto degli stipendi, non credo che sia un’operazione da Roma. Si creerebbe inoltre, una situazione difficile all’interno dello spogliatoio: già vedo i musi lunghi degli altri calciatori della Roma per un giocatore che fa panchina e guadagna 3 milioni

 

 

MAX TONETTO ( TeleRadioStereo ) : “La Juve non è stata brillante in Coppa Italia e con la Lazio, ma è sempre così, non è in calo. Quando gioca bene, stravince. Quando gioca male. vince, Oppure se gioca in 10 pareggia fuori casa. La Roma con il Parma ha la gara più difficile”

 

 

MARCO CHERUBINI ( TeleRadioStereo ) : “Dopo la cessione di Burdisso, la Roma ha bisogno di un difensore. Credo che si debba prendere un usato garantito, un prêt-à-porter, un giocatore pronto. Questa è la mia unica perplessità. Lo scacchiere della Roma è completo in ogni settore, ora manca solo l’ultimo tassello. Paletta non è un crack, ma potrebbe essere quello giusto, anche se costa tanto come ruota di scorta”

 

ALESSANDRO PAGLIA ( TeleRadioStereo ) : “C’è una clamorosa inversione di tendenza per la nuova Roma, questo è l’anno zero. Toloi lo considero un buon giocatore. Heitinga a me piace molto, credo che Garcia riuscirebbe a rivitalizzarlo. Vertonghen può essere il Nainggolan della difesa. Tanto di cappello se ti presenti con Vertonghen, Castan e Benatia. La Juve mi è sembrata stanca contro la Lazio, non vincerà contro l’Inter. Non voglio il record di essere l’unica squadra che non vince lo Scudetto pur avendo la miglior difesa”

 

DAVID ROSSI ( TeleRadioStereo ) : Siamo all’alba di una nuova era. La Roma si muove con autorevolezza nel mercato. Sabatini aveva in pugno Berisha, ma i genitori all’ultimo si sono promessi al Borussia, così Sabatini intanto ha preso Vestenicky, ma a quanto mi risulta Berisha è comunque a Roma da ieri sera, quindi alla fine prenderà anche lui. La Roma ha il meglio degli Under in giro per il mondo, la crema dei giovani. Non dimentichiamoci che la Roma ha già chiuso per Paredes, Sanabria e Radonjic. Romagnoli potrebbe andare via in prestito, specialmente se arriva un difensore”

 

UGO TRANI (Rete Sport):” Vertonghen sarebbe veramente un grande acquisto. Un eventuale tesseramento del difensore belga, confermerebbe che la Roma sta già lavorando per il futuro. Bisogna capire la veridicità della trattativa ed eventualmente che tipo di operazione sarebbe. Per quanto riguarda le altre operazioni, probabilmente sono state solo di contorno: Heitinga poteva venire tranquillamente se la Roma lo avesse voluto; mentre Toloi è una conoscenza di Sabatini dai tempi del Palermo“.

 

AUGUSTO CIARDI ( TeleRadioStereo ) : “Il mercato tiene banco. Vertonghen? La Roma deve capire se anticipare un colpo per l’estate per portare nella capitale un giocatore di fama internazionale. Paletta o Vertonghen? Preferisco il belga. La squadra giallorossa è -6 dalla Juve, se ci si mette nei panni dei dirigenti della Juventus si può pensare: “ma questi stanno ancora qui?!?”. La Roma deve continuare così”

 

LUCA VALDISERRI (Rete Sport):“Meglio la Lazio come avversaria, ma preferisco il Napoli perché tre derby sarebbero pesanti. Detto questo vanno fatti i complimenti alla Lega. Sono state messe le squadre più forti nella stessa parte del tabellone; sembra una cosa buttata lì così. Non sono neanche state avvisate le squadre di seri B per eventuali spostamenti. Poi la storia di giocare tutte partite secche tranne la semifinale…boh! Per quanto riguarda il difensore centrale sento parlare di Vertonghen: sarebbe veramente un bell’acquisto. E’ un giocatore da Roma; fisicamente ricorda Benatia

 

TIZIANO CARMELLINI (Radio Manà Manà Sport):“Gervinho non è il mio attaccante ideale. Quando in estate ho sentito il suo nome accostao alla Roma mi sono preoccupato. Con il senno di poi bisogna dire che Garcia ha avuto ragione; l’ivoriano è perfetto per il gioco del tecnico francese e in quello che fa è fenomenale. Per questa Roma è un giocatore fondamentale. Per quanto riguarda la questione stadio, non credo che si siano complicate le cose. Piuttosto c’è stato troppo ottimismo nell’ipotizzare tempi così stretti per la costruzione dell’impianto”

 

 

MICHELE GIAMMARIOLI (Radio Manà Manà Sport):”Da amante del calcio, preferirei vedere una semifinale di Coppa Italia tra Roma e Napoli. Detto questo penso che i partenopei passeranno il turno, ma faticheranno molto contro la Lazio. Non penso affatto che Gervinho non sia tecnicamente valido; forse inganna il suo portamento dinoccolato. Facendo le dovute distinzioni, ricordo che anche un certo Garrincha, avendo una gamba più corta, si muoveva in modo particolare”

 

FABIO MACCHERONI (Radio Manà Manà Sport):”Per più ragioni penso che sia meglio incontrare il Napoli in semifinale. Da una parte preferirei la formazione napoletana anche perché mi tornano in mente tanti bei Roma-Napoli vissuti in Curva Sud. Inoltre non penso che tre derby in 10 giorni facciano bene alla piazza. Per quanto riguarda Gervinho, penso che a Verona abbia fatto un gol da fenomeno, ma in linea di massima stiamo parlando di un calciatore non particolarmente dotato tecnicamente ”

 

 

ANGELO DI LIVIO (Radio Manà Manà Sport):“Non sono d’accordo sulle scarse qualità tecniche di Gervinho. E’ vero; quando arrivò a Roma tutti pensammo che sarebbe potuto essere un probabile flop, ma visto i risultati dobbiamo ricrederci. E’ un giocatore indispensabile per Rudi Garcia, non avrà segnato molto, ma ha regalato numerosi assist ai compagni. L’ultima notizia di mercato è molto positiva. La Roma ha acquistato Jan Vertonghen, difensore belga, classe 1987, alto 190 cm, in forza al Tottenham dal 2012. Sta trovando poco spazio in Inghilterra, è il giocatore giusto al posto giusto, forte fisicamente e bravo con i piedi”.

 

MAX LEGGERI(Radio Manà Manà Sport):”Attenzione a dare la Lazio per finita. E’ una squadra decisamente diversa rispetto a qualche settimana fa. Nella partita contro la Juventus, ha gettato il cuore oltre l’ostacolo e meritava sicuramente di vincere. Inoltre il derby è sempre il derby; per questo preferirei incontrare in Napoli in semifinale. Non credo che Gervinho non veda la porta; la realtà è che il giocatore corre molto durante la partita e capita che arrivi davanti al portiere poco lucido”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy