Atalanta-Roma 2-3 ‘RADIO PENSIERI’, PRUZZO: “Questa Roma non mi entusiasma”, PADOVAN: “Andreazzoli bravo e coraggioso”

di finconsadmin

(redazione ForzaRoma.info) All’indomani della seconda vittoria consecutiva della Roma, accendiamo la radio e cominciamo ad ascoltare le parile dei conduttori ed opinionisti delle trasmissioni locali che parlano di Roma. Si comincia alle ore 8 su Elle Radio con “Il Mio canto libero”. Sandro Nini comincia cos? “?Finalmente una squadra semplice con giocatori che si prestano alla lotta e al sacrificio. Una squadra che ha compreso il bisogno di atteggiarsi ai 90 minuti con semplicit?, soprattutto in un campo difficile come quello di ieri. Una vittoria straordinaria, con una squadra che ha ritrovato l?abbraccio del proprio pubblico. Un successo che fa ben sperare con una squadra che ha lottato con un allenatore vero”.

 

Poi tocca a Flavio Di Stefano: “Andreazzoli migliore in campo. Da quando ? subentrato non ha sbagliato nulla, ieri ha fatto un miracolo tattico, aggiustando in corsa la squadra con i cambi. Mi sta conquistando sempre di pi?. La squadra ? riuscita a mettersi sullo stesso piano atletico dell’Atalanta “sporcandosi”. Pjanic, il migliore di tutti. Tanto di cappello per la professionalit? di Perrotta”.

 

Alle 8.30 inizia Radio Radio Mattino Sport & News. Parola a Furio Focolari, che esalta il lavoro del mister: “Sono stato l’unico a difendere Andreazzoli. Qualcuno l’ha chiamato quaqquaraqqu?, poi ha fatto sei punti in due partite. La prima con la Juve, la seconda fuori casa. Sar? anche il trionfo della normalit?, ma non mi pare poco. Non so dove potr? arrivare questa Roma, secondo me vincer? anche col Genoa, poi c’? la difficile trasferta di Udine. Per? i giocatori vanno in campo e gli piace giocare a pallone. Hanno ritrovato il gusto di farlo”.

 

Parola a Franco Melli: “Andreazzoli ? bravo a fare la minestra. La vittoria della Roma fa pensare. Si ? parlato di rivoluzione culturale, e poi invece si scopre che per vincere la partita bisogna saper fare la minestra, un simil catenaccio con cinque difensori. Va bene cos?, per carit?. Ha ragione chi vince. Bisogna dire con chiarezza che avevano ragione coloro che ritenevano Zeman il principale responsabile. I giudizi vanno dati sull’arco di pi? partite, ma per il momento sembra questo. Se la Roma avesse iniziato dalla normalit? sarebbe in un’altra posizione. Difficilmente queste due vittorie produrranno grandi vantaggi in classifica, ma ? chiaro che sono importanti. C’? un entusiasmo, una voglia di abbracciarsi e stare uniti che prima non c’era”.

 

Questa l’analisi di Roberto Renga: “Torosidis nel primo tempo ha ballato parecchio, poi ha trovato il gol vittoria. Episodio fortunato, ma cercato. Quando si ? capito che non si andava da nessuna parte in una certa maniera, si ? tornati alla normalit?. Come fanno tutti. E ci? stride con i progetti iniziali. La Roma doveva stupire, e invece si ? tornati con piedi per terra, il ch? vuol dire ammettere di aver sbagliato in precedenza. Andreazzoli sta facendo ci? che intelligentemente andava fatto, ha messo i giocatori nei loro ruoli. Dopodich?, non va guardato solo il risultato. Va detto che la Roma continua a prendere troppi gol, torniamo sulle carenze dei difensori pi? che sugli schemi. Vanno aggiustate ancora delle cose. C’? un dato che va analizzato: nel momento in cui la Roma fa tre gol a Bergamo, i giocatori meno appariscenti sono Osvaldo e Lamela. La nota positiva ? che si ? vinto senza Totti e De Rossi. La squadra ? destinata a migliorare”.

 

Tocca a Tony Damascelli: “Pjanic ha fatto un gol meraviglioso nella neve. La squadra prende ancora troppi gol e troppi rischi. C’? tanta gioia, tanta euforia, tanto entusiasmo nell’ambiente e soprattutto a bordocampo quando la Roma fa gol. Quando si vince bisogna esser felici, non bisogna recitare la parte e mormorare la propria indignazione. Non vorrei che come al solito si concentrassero tutte le responsabilit? su chi ? andato via, perch? c’? sempre qualcuno che l’aveva messo l?”.

 

Il bomber Roberto Pruzzo dice: “Prima sembrava di dover andare sulla luna, ora si sta sulla terra normalmente. Non mi esalto nel veder giocare la Roma, ma il momento ? questo. Se si gioca accorti e si vince, facendo dei punti, va bene. Ora arrivano partite piuttosto abbordabili, mi sembra che il cambio sia stato giusto. Ieri la Roma ha vinto a Bergamo senza due big, mi sembra che la strada sia quella giusta“.

 

Alle ore 10 giriamo su Centro Suono Sport, con Te la do io Tokyo. Mario Corsi: “Bravo Andreazzoli a rimettere le cose a posto, anche se dovremmo parlare di giocatori che adesso fanno certe cose e prima non le facevano. Giocatori che hanno mandato via diversi allenatori, Ma hai vinto 3-2 e quindi basta! Lamela ieri inguardabile, Osvaldo ? una vita che non si vede. Pjanic? Primo tempo molto bene, poi ? calato. Complimenti a Simone Perrotta: per professionalit? ma anche per tattica. Sta diventando un arma in pi?”.?

 

Giriamo su Rete Sport?dove si comincia a parlare di Atalanta-Roma.?Giancarlo Padovan: ?Ieri ? stato bravo e coraggioso Andreazzoli a schierare Pjanic sulla linea di centrocampo e Marquinho dietro le punte. Per quanto riguarda Pjanic esame superato: ? stato disinvolto nella gestione della squadra, dei ritmi e dei tempi nonostante le assenze di Totti e De Rossi. Buona la prova di tutta la squadra. Emerge ancora qualche errore individuale in fase difensiva, ma bisogna sottolineare l?aspetto della mentalit?. La Roma ha reagito dopo essere andata sotto e ha saputo rialzarsi nuovamente dopo il 2 a 2 dell?Atalanta. Una mentalit? vincente giocando anche un buon calcio. Tutto questo mi fa pensare che si arrivata la maturit? per questa squadra, anche se permane pi? il rimpianto per quello che poteva essere che la soddisfazione per ci? che vediamo ora?.

 

?Parla Luca Valdiserri ?Grande gol di Pjanic. Io penso ci siano dei giocatori di cui ti devi fidare ad occhi chiusi: Pjanic ? uno di questi. Su di lui va fatto un investimento sul futuro. Ieri una bella vittoria su un campo difficile. La squadra ha dimostrato che si pu? fare calcio in qualsiasi condizione ambientale.?

 

Alle 10 si parla di Atalanta-Roma che su Teleradiostereo. ?Davide Rossi:La Roma non ha giocato contro l’Atalanta, ma contro tanti luoghi comuni che si sono verificati all’interno della partita. Il gol preso all’inizio e all’ultimo minuto del primo tempo, la bufera di neve che di solito ci penalizza. Contro tutto questo ? arrivata una vittoria preziosissima, che ci permette di accorciare la classifica. E’ la vittoria della normalit?, che ha la firma di giocatori che in questa stagione hanno conosciuto storie particolari. E’ stata la vittoria della Roma di Pjanic, che ha giocato un primo tempo straordinario. Questo ragazzo ha le stimmate del grande campione, pu? fare il trequartista e il regista basso con tempi di gioco sopraffini. Che bello vedere un giocatore cos? e pensare che ce l’ha la Roma…”

 

Dario Bersani: “La Roma ha vinto e io sono contento. A me succede ancora. Poi vedo la classifica, vedo che siamo ottavi e mi rode il culo. E mi fermo qua. La cattiva parola rafforza il concetto. Sono stati buttati non solo sei mesi, ma un anno e sei mesi. Il fatto che la Roma sia ancora l? nonostante due vittorie consecutive, non pu? che alimentare il disappunto e le recriminazioni per ci? che poteva essere e non ? stato. Nello sport si guarda avanti, per? qualche riflessione va fatta se si ? cos? in basso. Bisogna capire perch? le cose non hanno funzionato, come stimolo per ripartire. Mi porto da Bergamo le immagini finali, con Romagnoli che mette i pezzi di neve sulla testa di Andreazzoli. Dopo tanti maghi e fattucchiere, finalmente c’? un po’ di linearit?”.

 

Tocca a Galopeira: “Pjanic ? un giocatore straordinario, il pi? grande acquisto della Roma di questi due anni. Ogni volta che si vince, per me ? una grande gioia. I risultati di questa squadra spostano le mie giornate. Finalmente qualcosa ? cambiato e ci sono due situazioni che me lo fanno pensare: la vittoria sulla Juve, per come ? arrivata, e il gol di Torosidis di ieri. Sono contento anche perch? possiamo pensare alla prossime partite con qualche speranza in pi?”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy