Roma-Feyenoord, in arrivo 100mila euro dall’Olanda per due fontane

Alcuni donatori di Rotterdam insieme a due associazioni hanno raccolto i fondi per restaurare completamente la fontana delle Api di piazza Barberini e quella dei giardini di viale Tiziano. A febbraio alcuni hooligans olandesi misero a ferro e fuoco piazza di Spagna danneggiando la Barcaccia

di Redazione, @forzaroma

Sono ancora negli occhi di tutti i romani gli atti vandalici compiuti da un manipolo di olandesi in trasferta a Roma per seguire il Feyenoord, nel febbraio scorso, in occasione del match di andata di Europa League. Il Tempo sul suo sito riporta però una buona notizia: sono in arrivo 100mila euro per permettere la restaurazione della fontana delle Api e quella dei giardini di Viale Tiziano. Roma Capitale riceverà questi soldi dall’associazione Salviamo la Barcaccia – oggetto di seri danni da parte degli hooligans – e dalla società di restauro Koninklijke Woudenberg, tramite una convenzione siglata oggi ai Musei Capitolini dal sovrintendente Claudio Parisi Presicce, da Louis Camps per la società olandese e da Angela Mannaerts dell’associazione.

Le due fontane beneficiarie del finanziamento sono legate per vari motivi al monumento di Piazza di Spagna: la fontana delle Api, collocata in piazza Barberini all’angolo con via Veneto, è stata progettata dal figlio di Gian Lorenzo Bernini (ideatore della Barcaccia), mentre la fontana di viale Tiziano, risalente ai primi del XX secolo – copia delle “Fontane Oscure” di Villa Borghese, realizzate nel ‘600 – è stata danneggiata da un albero “così come la reputazione del popolo olandese è stata danneggiata dagli atti vandalici di piazza di Spagna“.

Ventimila euro sono stati raccolti proprio da “Salviamo La Barcaccia”, con l’obiettivo di destinarli alla Barcaccia, su cui la Sovrintendenza era intervenuta subito dopo gli eventi per la pulitura e il restauro e i cui danni però, ha detto Presicce, “erano irreparabili, con l’opera che ha subito 100 e più scalfitture“. Diecimila euro giungeranno dall’associazione nazionale degli imprenditori olandesi, la VNO-NCW (filiale di Rotterdam), mentre la società di restauro KW metterà a disposizione sia le competenze tecniche sia risorse economiche.

Il nostro impegno è nato da una conversazione nella mensa della società dopo i fatti di febbraio – ha detto Camps – in cui abbiamo deciso di fare qualcosa. È un esempio di come un evento negativo può essere trasformato in un progetto molto positivo“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy