«Sarà il mio anno Zeman mi farà segnare di più»

di Redazione, @forzaroma

(La Gazzetta dello Sport – S.Boldrini) – Se la partita di Berna è stata “utile” per Prandelli, per Mattia Destro è stata “utilissima”. Votato man of the match tra gli azzurri, il debutto in Nazionale dell’attaccante della Roma ha rubato gli occhi al pubblico svizzero e agli stessi giocatori inglesi. Frank Lampard gli ha fatto i complimenti. Difensori esperti come Cahill e Jagielka hanno vissuto una serata difficile. E poi restano le parole di Cesare Prandelli, che per lui e Ogbonna ha concesso un’eccezione, ammettendo che l’attaccante della Roma e il difensore del Torino sono più avanti tra gli altri giovani in rampa di lancio.

La personalità Mattia, acquistato ufficialmente dalla Roma il 30 luglio e con già cinque gol nelle prime due amichevoli in maglia giallorossa, ha mostrato personalità. Le doti tecniche non si discutono: è un giocatore già pronto. «Sono contento della mia prestazione e ho cercato di fare quello che mi ha chiesto Prandelli, ma mi dispiace per il risultato. Peccato. Siamo stati sfortunati».

Destro ha poi rivolto lo sguardo verso la Roma: «Pochi giorni mi sono bastati per scoprire il valore di un allenatore come Zeman. Con lui posso imparare moltissimo. Questa per me può essere un’annata importante: la Roma e Zeman possono aiutarmi a crescere ancora. Non mi pongo obiettivi in termini di gol, ma ho fiducia: Zeman è un tecnico che ha fatto la fortuna di molti attaccanti. Scegliere la Roma è stato facile anche sotto quest’aspetto. Mi offriva, oltre a una grande piazza, un allenatore come Zeman e un campione come Totti». […]

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy