Romanisti in trasferta tra tensioni e paure

Si comincia da Empoli dove saranno almeno tremila i tifosi giallorossi al seguito della squadra.

di finconsadmin

Saranno almeno tremila i tifosi della Roma che andranno a Empoli.  Un particolare inquietante, intercettato dalla Digos napoletana dopo i tragici incidenti di Tor di Quinto, spiega bene perché le trasferte dei romanisti siano attese con la massima preoccupazione dalle autorità. Prima ancora che il 29enne di Scampia si arrendesse alle ferite riportate nella sparatoria, i capi ultrà del Napoli, compresi il famigerato Genny ‘a Carogna e gli altri «graduati» legati alla camorra, avevano fatto arrivare ai loro fedelissimi il seguente messaggio: «Nessuno si azzardi a parlare con gli investigatori: vendicheremo la morte di Ciro a modo nostro, al momento opportuno». Il diktat è stato sostanzialmente rispettato, solo la «puncicata» al cuoco romanista di inizio luglio e un paio di risse ad agosto durante le vacanze sono sfuggite al controllo dei capi. L’allerta, perciò, è altissima, soprattutto per la possibilità di agguati napoletani in luoghi frequentati dai romanisti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy